Gatto Egeo, cosa mangia? Dieta e consigli sull’alimentazione ideale

Cosa mangia un Gatto Egeo e come deve essere strutturata la sua dieta? Carne, pesce e molto altro per nutrire il nostro adorato felino

gatto in mezzo alla paglia

Volete adottare un Gatto Egeo ma non sapete cosa mangia? Ecco qualche consiglio sulla dieta più adatta per questo splendido micio.

Come tutti i gatti domestici l’alimentazione deve essere curata nei minimi dettagli tenendo conto di alcuni fattori fondamentali come l’età, lo stile di vita e gli eventuali problemi di salute.

Per il Gatto Egeo dobbiamo considerare, però, anche la sua storia e il tipo di alimentazione che ha sempre caratterizzato questi esemplari.

Il Gatto Egeo viene allevato e selezionato come animale da compagnia soltanto da pochi decenni, prima di allora ha sempre vissuto allo stato selvatico.

Ciò significa che si è sempre nutrito autonomamente cacciando piccoli roditori e altre piccole prede oppure pescando direttamente in mare.

Per stabilire con precisione cosa mangia un Gatto Egeo e qual è il suo piano alimentare ideale dobbiamo conoscere a fondo le sue esigenze.

Gatto Egeo: cosa mangia questo micio

Il Gatto Egeo è una razza felina che si è sviluppata tra le isole Cicladi e la Grecia con molta probabilità già a partire da diecimila anni or sono.

gatto che si sente infastidito

Una bella storia che lo rende a tutti gli effetti la razza più longeva del Mediterraneo e una delle più longeve a livello mondiale.

Questo splendido gatto ne ha passate davvero tante ma si è dimostrato nel tempo un vero osso duro.

Un gatto che ha avuto la capacità di adattarsi al nuovo ambiente e che ha sviluppato delle doti che gli hanno consentito di sopravvivere indenne fino ai nostri giorni.

Dire cosa mangia un Gatto Egeo significa anche tener conto di questa incredibile storia perché parliamo di un micio che è sopravvissuto per lo più sostentandosi da sé.

Ha perfezionato il suo innato istinto da cacciatore riuscendo nel tempo a catturare piccole prede anche in condizioni non proprio favorevoli.

gatto disteso al sole

E, come se non bastasse, ha imparato a nuotare e ha affinato un’invidiabile abilità nella pesca in mare, nutrendosi anche di piccoli pesci.

Insomma, il Gatto Egeo non è sicuramente un micio come tutti gli altri e cosa mangia dipende anche da questi suoi trascorsi “selvatici”.

L’amicizia con l’uomo e la sua grande socievolezza gli hanno consentito di trovare cibo anche quando le prede scarseggiavano.

Non che il Gatto Egeo sviluppi esclusivamente rapporti di convenienza, ma non possiamo negare che il legame con l’uomo gli sia stato d’aiuto nei periodi di magra.

Perciò storicamente parlando questa razza si è sempre nutrita di piccoli animali catturati con le proprie zampe, proprio come tutte quelle che vivono allo stato selvatico.

Oggi il Gatto Egeo, però, ha in parte modificato il suo stile di vita e quando parliamo di esemplari accolti in casa dobbiamo fare le dovute distinzioni.

Vediamo adesso nel dettaglio cosa mangia un Gatto Egeo, o meglio come dovrebbe essere strutturata la sua dieta per vivere una vita sana e felice.

Un’alimentazione ricca di proteine

Quando parliamo di alimentazione del gatto la prima cosa che ci viene in mente sono, naturalmente, le carni.

gatto che dorme sotto il sole

Dobbiamo assicurare al nostro micio il giusto apporto quotidiano di proteine derivanti sia dalle carni che dal pesce.

Questo discorso vale ancora di più per un gatto come quello dell’Egeo che storicamente ha sempre seguito questo tipo di dieta.

La genetica non mente e anche se abbiamo a che fare con esemplari di questa razza che vivono in casa non possiamo dimenticare che vanno nutriti in un certo modo.

Rispetto ad altri felini domestici il Gatto Egeo ha bisogno di un maggiore apporto di proteine che si aggira intorno al 40% del fabbisogno giornaliero.

Per questo dobbiamo scegliere alimenti di alta qualità, selezionati con cura e che gli assicurino questo quantitativo di proteine ogni giorno.

Vale sia per chi sceglie una dieta di tipo industriale, con cibi confezionati come croccantini o scatolette di umido, sia per chi opta per una dieta di tipo casalingo, con pietanze preparate in casa utilizzando ingredienti freschi e di stagione.

Per andare sul sicuro possiamo, anzi dobbiamo, rivolgerci al nostro veterinario di fiducia che per stilare il piano alimentare ideale per il micio terrà conto anche del suo stato di salute, del peso, dell’età e di altre variabili.

Cosa mangia un Gatto Egeo: la dieta ideale

Fatte le giuste premesse su cosa mangia un Gatto Egeo da quando praticamente esiste la razza, passiamo ai fatti.

gatto egeo che vive in casa

Se decidiamo di adottarne uno e accoglierlo in famiglia come possiamo stilare il piano alimentare ideale per farlo stare bene?

Dopo aver consultato il veterinario possiamo stabilire cosa mangia giornalmente il nostro Gatto Egeo e il tipo di dieta più adatto alle sue esigenze (e alle nostre).

Con il cibo industriale di alta qualità andiamo sul sicuro perché si tratta di alimenti completi che contengono non solo il giusto apporto di proteine, fondamentali per lo sviluppo del gatto, ma anche tutte le altre sostanze che gli occorrono.

Naturalmente le razioni di cibo variano prima di tutto in base all’età del gatto: per un cucciolo possiamo contare tre piccoli pasti giornalieri, per un micio adulto invece dobbiamo ridurli a due al giorno, più abbondanti.

L’ideale sarebbe alternare a questi prodotti confezionati anche dei pasti “naturali”, considerato che il Gatto Egeo è un cacciatore e pescatore abituato a nutrirsi delle sue prede.

Perciò sarebbe meglio alternarli a carni e pesce freschi acquistati in posti di fiducia e cotti nel modo giusto.

Per la carne va bene una scottata in padella oppure la cottura al vapore, così come per il pesce che, però, va sempre ben pulito e privato di lische, spine e interiora.

Conclusioni

Per concludere, cosa mangia un Gatto Egeo dipende dal tipo di vita che conduce oltre che da fattori di base quali età, stato di salute e abitudini.

Un Gatto Egeo che vive allo stato selvatico segue una dieta totalmente naturale, nutrendosi di cibi cacciati e pescati personalmente.

Un Gatto Egeo che vive in casa, invece, non è abituato a questo tipo di prede e ha bisogno che sia il padrone a garantirgli il giusto fabbisogno nutrizionale giornaliero.

Per lo stesso motivo carni e pesci devono essere rigorosamente cotti perché il suo stomaco non è predisposto a digerirli da crudi, come farebbe un gatto selvatico.

In ogni caso è buona norma consultare il veterinario per chiedergli tutti i consigli del caso e assicurare al nostro micio una vita felice e in salute.