Kurilian Bobtail, malattie: quali sono le più comuni, come prevenirle e curarle

Kurilian Bobtail e malattie? Scopriamo insieme qualcosa di più sul suo stato di salute.

cucciolo felino coda corta

Cosa sappiamo dello stato di salute e delle malattie di un Kurilian Bobtail? Ecco qualche informazione che ci aiuta a capire come gestire al meglio il suo benessere generale. Conosciamo insieme questo splendido esemplare.

Kurilian Bobtail: malattie tipiche

gatto bicolore

Quando cerchiamo il modo migliore per prenderci cura di un esemplare domestico che accogliamo in casa, è sempre bene tenere in considerazione alcune informazioni base su di lui.

Prima di prendere delle decisioni, infatti, dovremmo preoccuparci di avere qualche informazione utile sul suo conto. Ad esempio, oggi parliamo delle malattie tipiche che possono colpire un Kurilian Bobtail.

Prima di andare nello specifico dell’argomento, è bene fare qualche accenno alla razza. Il Kurilian Bobtail è un gatto nato e cresciuto per gran parte della sua esistenza nelle Isole Curili, territorio molto contesto nella storia, ormai sotto la nazionalità russa.

Il Kurilian Bobtail ha una storia molto travagliata. Quello che è quasi certo, però, è che il capostipite della razza su il Bobtail Giapponese, da cui prese parte del nome e svariate caratteristiche fisiche.

La razza, per quanto rimanga ancora molto rara e poco conosciuta, è stata ufficialmente riconosciuta da qualche associazione internazionale. Fra le più famose abbiamo la Soviet Felenology Federation, la FIFÉ (Fédération Internationale Féline) e la World Cat Federation.

Il gatto è sempre stato abituato a vivere in ambienti molto angusti. Le Isole Curili, infatti, sono delle zone assai fredde, dal clima rigidissimi e dalle temperature molto molto basse.

Inoltre, il territorio è molto impervio, con  vegetazione fitta e piena di rovi. In questo tipo di paesaggio, infatti, è molto difficile sopravvivere, non solo per il clima, ma anche per le frequenti mareggiate e la nebbia fittissima.

Queste informazioni sono molto utili perché ci inquadrano perfettamente l’esemplare di cui stiamo parlando. Il Kurilian Bobtail, non essendo uscito dal territorio nazionale per gran parte della sua storia, si è temprato le ossa in una condizione ambientale così complicata!

Perciò, ecco il motivo per cui possiamo ben affermare che il suo fisico si è reso molto resistente, forte e decisamente pronto ad affrontare qualunque tipo di condizione atmosferica.

Dunque, lo stato di salute generale del Kurilian Bobtail è davvero molto buono! Anni e anni di vera e propria sopravvivenza hanno fatto di lui un gatto davvero robusto e tenace.

Sappiamo anche, inoltre, che al giorno d’oggi la maggior parte dei pochi esemplari vivono ancora nelle Isole Curili, in uno stato quasi sempre selvaggio. Sono pochissime le strutture che nel resto del mondo stanno tentando di selezionare la razza e portare avanti la specie, facendola uscire dal territorio natio.

Lo stato di ottima salute, comunque, non impedisce al felino di essere soggetto a qualche problemino. Infatti, ecco la domanda di oggi: esistono malattie tipiche del Kurilian Bobtail? Ci sono alcune patologie specifiche che colpiscono in modo particolare la razza? Scopriamolo insieme!

Disturbi alle vie urinarie

gatto coda corta

Fra le malattie del Kurilian Bobtail, possiamo anche trovare un altro tipo di problema, assai fastidioso: disturbi alle vie urinarie. In questo caso, esiste una sintomatologia che possa farci accorgere della cosa?

Ecco i sintomi più comuni:

  • minzione assente
  • tentativi di minzioni vani causa dolori e fastidi vari
  • minzione continua

Quando il nostro Kurilian Bobtail ha questo tipo di disturbo, inoltre, potremmo anche notare un colore diverso della sua pipì (nei casi in cui riesca ad espellerla!). Essa, infatti, presenta un colorito rossastro, poiché il liquido normale si mischia al sangue.

Altri sintomi, invece, devono esserci ricercati nel comportamento stesso di Micio. Riuscire a fare i bisogni, ovviamente, è una parte determinante e fondamentale della sua vita. Qualora dovesse venir meno, l’atteggiamento e il temperamento di Micio cambierà.

In caso di disturbi alle vie urinarie, il nostro Kurilian Bobtail trascorrerà molto tempo delle sue giornate a leccarsi i genitali, in modo compulsivo e morboso, come se volesse allontanare i fastidi.

Inoltre, noteremo che a mutare sarà anche il carattere e l’atteggiamento di Micio nei confronti del mondo. Lui sarà irrequieto, infastidito, depresso, agitato e ansioso: evidentemente, il disagio e il dolore/fastidio sono davvero grandi.

Le cause possono essere le più svariate, per questo è necessario un check-up completo dal veterinario che possa darci una diagnosi accurata. Di certo, comunque, sarà presente un’infiammazione.

Problemi di digestione

kurilina bobtail occhi grandi

Una malattia del Kurilian Bobtail, di cui sembrano soffrire molti esemplari, riguarda una cattiva digestione. Come mai? Come ci possiamo accorgere che l’animale che abbiamo adottare e che stiamo facendo adattare all’ambiente domestico soffre di problemi di tale portata?

Ecco i sintomi più comuni:

  • diarrea molto frequente, giornaliera e costante. In generale, il gatto è costipato
  • ha difficoltà a mangiare, non riesce proprio ad avvicinarsi al cibo, probabilmente per “paura” di qualcosa. Solitamente, non vuole sentirne parlare; qualora provasse a mandar giù qualcosa, non riesce ad inghiottire
  • forti dolori addominali
  • alito di cattivo odore
  • perdita di peso improvvisa e apparentemente ingiustificata

Da cosa può dipendere tutto questo? Prima di tutto, dalla predisposizione della razza. Poi, ci sono molti fattori che possono determinare tale problema. Uno fra i più comuni, ad esempio, è la presenza di infezioni parassitarie.

I parassiti possono essere mandati giù in vari modi: spesso, ovviamente, questo accade involontariamente. Un esempio. Data l‘indole avventuriera e da buon cacciatore, quale quella che contraddistingue il Kurilian Bobtail, potremmo presupporre l’ingestione di parassiti insieme a eventuali prede, che a loro volta ne erano portatrici.

Un altro metodo di trasmissione potrebbe essere ancora più banale. Il gatto, gironzolando durante le sue uscite giornaliere, potrebbe essere attratto da qualcosa, mangiarla per fame o curiosità e, così, portarsi nell’intestino qualche bel parassita pronto ad “attaccarlo”.

Oltre ai parassiti, un’altra causa che potrebbe portare a problemi di digestione potrebbe essere legata al pelo. Sappiamo bene quanto il gatto sia incline a leccarsi costantemente, per gran parte della sua giornata, al fine di pulirsi e igienizzarsi in autonomia.

Il gatto, inconsapevolmente, potrebbe ingerire del pelo morto rimasto incastrato fra gli altri, il quale, durante il processo digestivo, crea i cosiddetti “boli“. Questi sono assai dannosi per la salute di Micio!

Ecco perché si rende necessario e fondamentale spazzolare il gatto quasi ogni giorno: con la spazzola adeguata, potremmo portare via il pelo in eccesso ed evitare che lui lo mandi giù, causando problemi al suo stesso organismo.

In altri casi, c’è la possibilità che l’apparato digerente sia colpito da infiammazioni di varia natura, che possono danneggiare il normale funzionamento di pancreas, stomaco, fegato o intestino. La causa scatenante solitamente è di tipo batterico, ma poi dipende dal caso specifico.

La parte più sensibile dell’organismo del Kurilian Bobtail, dunque, è quella legata all’apparato digerente. È bene tenere sotto controllo questo aspetto ed evitare quello che possa causargli danni.