Home Razze di Gatti Scottish Fold

Scottish Fold

Scottish Fold
gatto Scottish Fold

Esemplare di Scottish Fold

Dati generali
Etimologia Il termine “fold” significa “piegato” e si riferisce alle sue particolari orecchie piegate in avanti, inoltre nel nome è specificata l’origine scozzese
Genitori Ha origine in Scozia da incroci tra un randagio con la particolare conformazione delle orecchie ed un British Shorthair
Presente in natura No
Longevità 12-15 anni
Impieghi Animale da compagnia
Riproduzione
Fecondità Incroci autorizzati, oltre che tra esemplati della stessa razza, con British Shorthair e American Shorthait

Lo Scottish Fold è una razza di gatto di medie dimensioni, dotato di testa rotonda e grandi occhi tondi.

La caratteristica per la quale è più famoso però sono le sue orecchie piegate in avanti, che lo rendono simile ad un gufo peloso.

Il suo manto può presentarsi in molti colori e schemi e può essere corto o lungo. La versione a pelo lungo dello Scottish Fold è chiamata Highland Fold.

Non tutti gli Scottish Fold però presentano la caratteristica delle orecchie piegate in avanti, gli esemplari possessori di orecchie dritte sono conosciuti come Scottish Shorthairs.

Lo Scottish Fold è un gatto dolce e calmo che ama la compagnia delle persone. Si adatta a diversi ambienti e può andare d’accordo con bambini, altri gatti e cani amichevoli.

Abitudine peculiare dello Scottish Fold è quella di stare in piedi sulle zampe posteriori, un po’ come fanno i suricati.

Scheda informativa dello Scottish Fold
Taglia Media
Per bambini Adora farsi coccolare dai bambini, ma va comunque riservato il giusto rispetto
Con altri gatti Dev’essere abituato alla presenza di un suo simile in casa, ma fatto ciò la coabitazione sarà armoniosa
Con cani Per garantire una convivenza perfetta tra i due è consigliato che crescano insieme
Anallergico No
Tendenza al sovrappeso Il pelo molto spesso potrebbe ingannare in merito alla stazza, va dunque controllata
Tendenza a fuggire Molto curioso, va tenuto sotto controllo per evitare che tenti di evadere

Origini storiche della razza

La razza Scottish Fold è relativamente giovane, infatti si è sviluppata una cinquantina di anni fa in Scozia grazie all’allevatore William Ross.

Tutti gli Scottish Fold provengono da un gatto di nome Susie che venne trovato nel 1961 in una fattoria vicino Coupar Angus, paesino vicino Perth in Scozia. Susie era una gatta bianca possedente una caratteristica unica, le orecchie piegate.

William Ross riconobbe il potenziale di questa particolarità e nel 1963, quando Susie diede alla luce 2 gattini dalle orecchie piegate, ne comprò uno con le stesse particolarità della madre e lo chiamò Snooks. William Ross cominciò un programma di sviluppo della razza utilizzando per gli incroci il British shorthair, il Burmese, il Persiano e l’American shorthair.

La razza inizialmente prese il nome di Lops, proveniente da un coniglio con le orecchie piegate, ma nel 1966 venne cambiato in Scottish Fold in onore della sua principale caratteristica e dello stato nativo.

Nello stesso anno la razza venne registrata nel Governing Council of the Cat Fancy. Gli allevatori furono inizialmente entusiasti nei confronti di questa nuova razza, ma ben presto la GCCF si mostrò preoccupata per l’insorgenza di eventuali problemi di salute riguardanti infezioni alle orecchie, sordità e acari delle orecchie. Queste preoccupazioni si rivelarono presto infondate.

La GCCF in seguito mostrò preoccupazione riguardo alcuni problemi genetici che si dimostrarono purtroppo fondate. Le registrazioni alla GCCF vennero allora bannate e la razza dovette trasferirsi in nord America, dove venne accettata dalla CFA nel 1973. Nel 1978 Lo scottish Fold vinse la CFA championship.

La versione a pelo lungo dello Scottish Fold non fu ufficialmente riconosciuta fino alla metà degli anni ’80.

Al giorno d’oggi tutte le associazioni accettano questa variante anche se la maggior parte di esse la riconoscono come razza a se, con standard diversi. La variante a pelo lungo viene chiamata con tre diversi nomi a seconda delle diverse associazioni: Highland Fold, Longhair Fold e Longhair Scottish Fold.

Prezzo

Il prezzo di un cucciolo di Scottish Fold varia di solito tra le 500,00 euro per un allevamento amatoriale e le 900,00–1000,00 euro richieste dagli allevatori professionisti.

Carattere

Lo Scottish Fold è un gatto intelligente, dal temperamento dolce e un carattere che si adatta facilmente a nuove situazioni e persone. È un animale leale e tende ad affezionarsi ad una persona in particolare all’interno del suo nucleo familiare. Ama le attenzioni ma alle sue condizioni. Nonostante la devozione verso l’umano di preferenza, lo Scottish Fold non è appiccicoso o pretenzioso, e preferisce stare accanto al padrone piuttosto che sulle sue gambe.

Lo scottish Fold è un gatto giocherellone e di tanto in tanto gradisce anche giocare a riportare palline e topini ripieni di erba gatta. Il suo lato giocoso viene mantenuto anche durante l’età adulta.

Lo Scottish Fold è un gatto furbo e abile, lo si può spesso cogliere ad aprire armadietti nel tentativo di trovare qualcosa da mangiare o con cui giocare.

Caratteristiche fisiche

Zampe

Le zampe sono corte e tozze, le dita sono ben separate e arrotondate.

Corpo

Il corpo dello Scottish Fold è di dimensioni medie, rotondo e ben proporzionato. Le ossa sono mediamente robuste. Il peso del gatto può variare tra i 3,5 e i 6 kg.

Peso e altezza

Per quanto riguarda il peso quello dei maschi si aggira tra i 4 e i 6 kg, mentre quello delle femmine oscilla tra i 3 e i 5 kg. Per quanto concerne l’altezza questo varia dai 30 ai 35 cm, anche se le femmine possono risultare leggermente più basse.

Testa

La testa dello Scottish Fold è ben arrotondata con mento e mascella pronunciati.

Il muso possiede i cuscinetti dove risiedono le vibrisse ben arrotondati.

Gli zigomi sono pronunciati come la mascella negli esemplari maschi.

Il naso è corto e leggermente incurvato. Il collo è piuttosto corto.

Le orecchie sono di piccole dimensioni e dalla punta arrotondata, piegate in avanti e verso il basso.

Gli occhi sono separati da un ampio naso, grandi e rotondi, conferiscono allo Scottish Fold un’espressione dolce. Il colore degli occhi dipende dal colore del pelo. Gli esemplari che possiedono gli occhi blu o gli occhi di diverso colore possono presentare un manto bianco, bicolore e van pattern.

Coda

La lunghezza della coda può variare da media a lunga in proporzione al corpo. La coda è flessibile ed affusolata, l’estremità arrotondata.

Pelo

Negli esemplari di Scottish Fold a pelo lungo, il pelo può essere mediamente lungo o lungo. Negli esemplari a pelo corto, il pelo è corto o mediamente corto, denso, soffice e ben distribuito, voluminoso per via della sua densità.

Il pelo dello Scottish Fold, per mantenersi in salute e lucente, ha bisogno di essere spazzolato settimanalmente. Il manto del Highland Fold invece necessita d’essere spazzolato almeno due volte a settimana per evitare la formazione di nodi.

Colore

È riconosciuto qualsiasi colore dello Scottish Fold fatta eccezione per quelli che mostrano segni di ibridazione risultanti nei colori chocolate, lavender, Himalayan pattern o qualsiasi di queste combinazioni associate al bianco. Il colore degli occhi deve essere accoppiato al colore predominante del pelo del gatto. Gli occhi di diverso colore o blu possono presentarsi in esemplari bicolore o van pattern. Gli occhi di colore diverso solitamente sono uno blu e uno gold.

Cuccioli

I cuccioli di questa razza, come la maggior parte dei cuccioli, sono parecchio iperattivi e necessitano di attenzioni continue. Anche loro nascono senza pelo e con le orecchie dritte (la piega nelle orecchie inizia a formarsi dalla terza settimana di vita) e sono quindi parecchio delicati; per questo è indispensabile non toccarli, soprattutto a mani nude.

Inoltre la cura dei cuccioli, fino allo svezzamento spetta solo ed esclusivamente alla madre, per questo è necessario non intromettersi, a meno che non ci siano delle comprovate necessità di salute.

Salute

Tra le malattie più comuni dello Scottish Fold, questa razza può essere soggetta allo sviluppo di un’anomalia scheletrica chiamata Osteocondrodistrofia. Questa è risultato diretto dell’anomalia della cartilagine, propria della razza, che influisce sul modo in cui si sviluppano le orecchie. Questa stessa anomalia può influenzare lo sviluppo delle ossa e della cartilagine in altre aree del corpo. Di conseguenza lo Scottish Fold può sviluppare l’osteoartrite in giovane età.

Segni evidenti della presenza di tale patologia sono:

  • Zampe esageratamente corte, sia davanti che dietro
  • Ridotta mobilità delle articolazioni
  • Dolore alle articolazioni quando manipolate
  • Fusione di giunture
  • Fusione delle articolazioni inferiori, in particolare delle articolazioni delle dita
  • Coda esageratamente corta e non flessibile
  • Artrosi delle articolazioni.

Lo Scottish Fold può inoltre essere soggetto allo sviluppo di una patologia chiamata Rene policistico. Il Rene policistico è una patologia ereditaria nella quale il normale tessuto renale (di entrambi i reni) viene sostituito da numerose cisti. La formazione delle cisti compromette la funzione renale, determinando una condizione patologica chiamata insufficienza renale.

Indicazioni sull’alimentazione

Per quanto riguarda l’alimentazione è bene sottolineare che risulta indispensabile non fare assumere al gatto grosse quantità di calcio; il calcio, in dosi eccessive, potrebbe rinforzare la cartilagine delle orecchie e potrebbe fare perdere la piega, caratteristica peculiare di questa razza.

A parte questo non ci sono particolari accorgimenti, come tutti i gatti anche lo Scottish Fold è carnivoro e ha una particolare predilezione per la carne e per il pesce; è importante inoltre non eccedere con i carboidrati per evitare che il gatto possa diventare eccessivamente grosso; questa razza in particolar modo ha la tendenza ad ingrassare e a causa del folto pelo non sempre è visibile se il gatto ha preso peso o meno.

In ogni caso risulta indispensabile chiedere consiglio al veterinario, che stilerà una dieta specifica, prendendo in considerazione una serie di fattori del gatto, quali peso, età e stile di vita.

Toelettatura

Per quanto riguarda la cura del pelo, risulta necessario avere qualche attenzione in più, infatti il pelo deve essere spazzolato almeno due o tre volte alla settimana, proprio per le caratteristiche del pelo di questa razza. Sarà anche indispensabile l’utilizzo di alcuni prodotti utili per prevenire l’insorgenza di nodi e per evitare che le troppe palle di pelo possano accumularsi nello stomaco e possano compromettere la salute del gatto.

Durante le stagioni di muta, ovvero in primavera e in autunno sarà indispensabile spazzolare il pelo almeno una volta al giorno, per evitare che i peli possano accumularsi per casa. La cura delle orecchie inoltre necessita di un’attenzione particolare perché le pieghe possono permettere l’accumulo di acari che a lungo andare possono compromettere l’udito del gatto e provocare perfino otiti.

Allevamenti

Secondo il sito Anfi, in Italia non risultano presenti allevamenti che si occupano di questa razza.

Prendersi cura dello Scottish Fold

Questi gatti sono particolarmente socievoli e inclini alla giocosità, amano infatti tantissimo il contatto con l’umano e preferiscono la compagnia piuttosto che la solitudine. Essendo, come la maggior parte dei gatti, degli incredibili saltatori, è fondamentale che questi saltino in totale sicurezza con l’ausilio di un trespolo.

Inoltre un tiragraffi risulta anche necessario per permettere al gatto di limarsi le unghie in totale sicurezza. Questi pelosi sono perfetti per le persone di tutte le età, anziani compresi e riescono a dare compagnia e ad elargire affetto incondizionato. Infine è consigliabile acquistare dei giochi per il gatto, in modo tale che questi non possa annoiarsi quando il padrone non è in casa.

Curiosità

Ancora oggi gli allevatori evitano di fare incrociare due esemplari di Scottish Fold tra loro; in questo modo si eviterà che possano presentarsi problemi di salute.

Quali sono le migliori crocchette per gatti?

Scoprilo con la nostra guida