American Wirehair, cosa mangia? L’alimentazione ideale

Cosa mangia un American Wirehair? La sua alimentazione non è diversa da quella dei suoi simili, ma attenzione al peso

Prendersi cura di un bel Micio vuol dire certamente donargli tutto l’amore del mondo. Ma con l’amore non si riempie mica il pancino! Nel caso dell’American Wirehair, ad esempio, è importante conoscere le peculiarità della razza per capire cosa mangia.

L’alimentazione è alla base di una vita felice e in salute, perciò mettiamoci in testa una cosa essenziale: non possiamo prendere il primo pacco di cibo a caso dagli scaffali del supermercato. Dobbiamo scegliere gli alimenti con estrema cura.

Vale per qualsiasi gatto, in particolare quando parliamo di cosa mangia un American Wirehair. Un bellissimo gattone a pelo ruvido che gode di buona salute ma che non è esente da alcuni rischi di cui tener conto.

Indice

La dieta ideale di un American Wirehair

dieta american wirehair

L’American Wirehair è molto simile all’American Shorthair, anche in fatto di alimentazione. Si tratta di un bellissimo gattone dal pelo ruvido e ispido, che gode generalmente di ottima salute ma – come tutti i gatti – non è estraneo ad alcuni possibili disturbi che dobbiamo conoscere.

Primo fra tutti, l’obesità. Questo bel Micio è attivo ed energico, adora stare all’aria aperta ma non disdegna la vita in appartamento. Ma è anche piuttosto vorace e, se gli lasciamo troppo cibo nella ciotola, tende a divorarlo in fretta e furia. Perciò occhio alle dosi, oltre alla qualità: la dieta ideale di un American Wirehair deve essere ben bilanciata, contenente tutti i nutrienti di cui ha bisogno per mantenersi in salute ma anche a basso contenuto calorico.

È molto importante che sin da cucciolo si abitui a mangiare non più di tre volte al giorno, con pasti dosati con attenzione ed evitando snack e altri “extra” che potrebbero provocare un aumento eccessivo di peso. Ricordate una cosa importante: il controllo del peso serve non solo a evitare che il Micio ingrassi, ma anche per scongiurare il rischio di malattie (come il diabete). Per qualsiasi dubbio, ricordate che avete a disposizione l’aiuto più prezioso: quello del vostro veterinario di fiducia!

American Wirehair, crocchette migliori

cosa mangia un american wirehair

Come dicevamo all’inizio, non è una scelta saggia fermarsi alla prima confezione di cibo che ci capita sotto al naso. Vale per l’American Wirehair, ma in generale per qualsiasi esemplare di qualsiasi razza (o anche non di razza): dobbiamo affidarci a marchi che garantiscano una alta qualità degli ingredienti, con formulazioni adeguate alle esigenze specifiche del Micio.

Cosa mangia, dunque, un American Wirehair? Senza dubbio possiamo dargli le classiche crocchette, alimento molto amato dai piccoli felini domestici perché gustose e saporite. E poi c’è la loro croccantezza che non è cosa da poco: i gatti adorano sgranocchiarle e il loro “crunch crunch” è semplicemente irresistibile!

Ma le crocchette non sono mica tutte uguali, perciò occhio alla scelta. Considerando una media di 40 grammi di crocchette per ogni kg di peso corporeo, diamo al Micio un prodotto di qualità che contenga la giusta quantità di proteine, vitamine e minerali. Le proteine sono alla base della dieta di qualsiasi gatto, ma le altre sostanze nutrienti non sono meno importanti perché contribuiscono a mantenere in salute l’organismo e anche il pelo. Nonostante l’aspetto ispido, questo gatto ha pelo e pelle molto delicati e una buona alimentazione diventa perciò essenziale per la salute dell’American Wirehair.

American Wirehair, cibo umido

american wirehair che dorme

Possiamo dire cosa mangia un American Wirehair in generale, ma è ovvio che ciascun gatto ha bisogno di una dieta specifica e in linea con le sue esigenze di peso e salute. Un gatto in sovrappeso oppure obeso certamente non può mangiare le stesse quantità di cibo di un gatto normopeso e che non soffre di particolari disturbi o malattie. Tutto deve essere sempre adeguato per le esigenze specifiche del Micio in questione.

Oltre alle crocchette, possiamo dare al gatto anche il cibo umido che, in molti casi, è anche il preferito dal Micio. Le classiche scatolette – anche queste di ottima qualità, ovviamente – sono ricche di proteine e sostante nutritive essenziali per la salute dell’American Wirehair, con un buon contenuto di acqua che contribuisce all’idratazione dell’organismo e anche al mantenimento del mantello.

Sì ad alimenti a base di pollo, coniglio, manzo ma non disdegnate anche pesci come sogliola, merluzzo, platessa e pesce azzurro. Sono tutte proteine ottime per i nostri amici gatti e – per chi lo preferisca – è possibile anche dagliele in modo più “naturale” con una dieta casalinga a base di piatti preparati con le nostre mani. In questo caso, però, è essenziale affidarsi a un esperto onde evitare che i pasti siano carenti di sostanze di cui il Micio ha bisogno.

Cosa mangia un American Wirehair, molte persone ci hanno chiesto anche:

cosa mangia un american wirehair

Quanto costa un American Wirehair?

Come abbiamo visto, l’American Wirehair è un bellissimo gatto che ha bisogno di un’alimentazione adeguata e capire cosa mangia è importante per assicurarci che goda di buona salute. Di base si tratta di un Micio che non soffre di particolari problemi, ragion per cui tra l’altro ha una lunga aspettativa di vita. In Italia (e in generale in Europa) non è così diffuso, ma del resto non lo è neanche negli Stati Uniti d’America dove la razza ha avuto origine negli anni Sessanta.

Ma se voleste adottarne un esemplare? Qui non esistono allevamenti che si occupano di questa razza felina, perciò dovreste affidarvi a qualcuno che lavora oltreoceano. Considerate mediamente un costo che varia tra i 1.000 e i 1.500 euro, a cui bisogna aggiungere le spese per il trasporto nel nostro Paese.

Quanto costa un American Shorthair?

Vien da sé pensare al “cugino” dell’American Wirehair, ovvero l’American Shorthair. I gatti sono strettamente imparentati perché l’Americano a pelo ruvido proviene proprio da un esemplare di Americano a pelo liscio, nato con una particolare mutazione genetica spontanea. Sono molto simili nell’aspetto, anche nel carattere ed entrambi non sono facilmente reperibili in Italia, proprio perché gli allevamenti si trovano essenzialmente negli USA. Il costo è praticamente il medesimo di un American Wirehair, varia tra i 1.000 e i 1.500 euro per esemplari da esposizione con pedigree ma scende nel caso di esemplari da compagnia.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati