Gatto e lettiera: le 10 abitudini più strane che noterai con Micio

Gatto e lettiera sono inseparabili ma a volte il micio fa delle cose davvero strane. Scopriamone alcune insolite e divertenti

gattini nella lettiera

Se c’è una cosa che qualsiasi padroncino sa è che il rapporto che si instaura tra gatto e lettiera spesso ha dei risvolti davvero esilaranti.

La lettiera è un accessorio indispensabile per qualsiasi micio e insieme alle ciotole e al tiragraffi è praticamente la prima cosa che entra in casa.

È la sua personale “toilette” che utilizza per fare i bisognini sin da quando è cucciolo e abitualmente copre la cacca e la pipì nascondendole alla nostra vista (qui vi spieghiamo perché).

Tutto normale finché si comporta in questo modo ma a volte il gatto fa delle cose davvero insolite che non riusciamo proprio a spiegarci!

Ecco qui una carrellata di stranezze tra gatto e lettiera che molti padroncini sicuramente riconosceranno.

Il gatto dorme nella lettiera pulita

gatto che dorme nella lettiera

Il micio, soprattutto quando è cucciolo, spesso decide di dormire nella lettiera appena acquistata anziché utilizzare la sua cuccia.

Del resto non possiamo dargli torto: la lettiera è pulita (cosa che i gatti adorano) ed è anche posizionata in un punto tranquillo della casa.

Sembra proprio il posto ideale per schiacciare un pisolino ma non è esattamente un comportamento corretto.

Il gatto deve imparare che la lettiera serve per i bisognini e non di certo per dormire. Per fare quello può utilizzare la cuccia o i cuscini che gli mettiamo a disposizione in casa.

Se il gattino si abitua a dormire nella lettiera sin dai primi mesi di vita sarà difficile dissuaderlo dal farlo quando diventerà adulto perciò dobbiamo rimediare!

Per i gatti adulti o molto anziani il discorso cambia e questo comportamento potrebbe essere indice di un problema di salute o un disturbo.

Il micio potrebbe cercare la freschezza della sabbietta per trovare sollievo quando soffre di problemi digestivi, dolori addominali o di cistite. La lettiera diventa una sorta di rimedio naturale per massaggiare le parti doloranti.

Quando il gatto è anziano, invece, potrebbe trattarsi di un disturbo cognitivo come la demenza senile, molto frequente nei gatti di una certa età.

Il micio anziano semplicemente perde la cognizione delle cose, spazi inclusi, perciò potrebbe dormire nella lettiera semplicemente perché non la distingue dalla cuccia o dagli altri suoi “rifugi”.

E poi i gatti anziani possono anche soffrire della cosiddetta depressione da involuzione che in un certo senso li fa “regredire” e determina comportamenti tipici dell’infanzia.

Il gatto si struscia sulla lettiera nuova

Ai gatti piace tantissimo quando compriamo qualcosa di nuovo come giocattoli, tiragraffi, cuscini ma anche lettiere.

Perciò quando ne sistemiamo una in casa inizia un nuovo idillio tra gatto e lettiera al punto che il micio si struscia su ogni lato come se volesse ringraziarci per il regalo.

I gatti si strusciano praticamente ovunque e chiunque abbia un micio in casa sa perfettamente che non c’è mobile, parete o gamba che si salvi!

Ma questo comportamento non rispecchia semplicemente qualcosa di emozionale, è piuttosto legato alla natura felina del micio.

Quando il gatto si struscia su un oggetto o una persona vi imprime il proprio odore, quindi vi sta ponendo il suo “marchio” per affermarne il possesso.

In parole povere sta facendo sapere al mondo che quella cosa (o persona) è di sua proprietà!

Il gatto fa la pipì sui bordi della lettiera

gatto annusa la lettiera

Una delle abitudini più strane che possiamo osservare tra gatto e lettiera è che il micio fa la pipì sulle pareti e i bordi anziché mettersi al centro della sabbietta.

È inevitabile chiedersi perché mai lo faccia visto che sistemiamo giornalmente la lettiera con tanto amore proprio per essere pronta all’uso.

Nella maggior parte dei casi non esiste una spiegazione vera e propria, il gatto lo fa semplicemente perché gli va così!

Ma come sempre c’è il rovescio della medaglia e anche questo comportamento potrebbe essere indice che qualcosa non va.

Può darsi che la lettiera sia troppo piccola per le sue dimensioni o che non gradisca la sabbietta che abbiamo acquistato.

Potrebbe essere disgustato da una lettiera troppo sporca e puzzolente perciò esprime il suo disagio in questo modo.

Nei casi più gravi, invece, potrebbe trattarsi di un disturbo delle vie urinarie perciò corriamo dal veterinario per una visita di controllo.

Due lettiere per un solo gatto

Quando adottiamo un micio in genere compriamo una sola lettiera per i suoi bisognini. Ma sapete che alcuni gatti ne vogliono due?

Ebbene sì, ecco un’altra stranezza inspiegabile tra gatto e lettiera che possono notare soprattutto i padroncini che convivono con più di un micio.

In parole povere ci sono gatti che non vogliono fare la cacca e la pipì nella stessa lettiera perciò fanno i bisognini separatamente!

A differenza delle strane abitudini che abbiamo visto finora questa non ha una spiegazione precisa. Nessuno sa perché lo facciano!

Il gatto non copre la cacca

due lettiere per un solo gatto

Questa è probabilmente la più spiacevole tra le stranezze inerenti a gatto e lettiera perché, ammettiamolo, l’odore della cacca di Micio non è proprio inebriante!

Tutti i gatti per istinto nascondono i bisognini sotto la sabbietta per questo è importante che la lettiera sia sempre pulita e pronta all’uso.

E lo fanno per un motivo ben preciso: coprono il proprio odore in modo da non essere rintracciabili da eventuali predatori.

Se il gatto non copre la cacca lasciandola in bella vista nella lettiera vuole trasmettere il messaggio inverso.

Significa cioè che vuole che gli altri gatti sentano il suo odore per imporre la sua dominanza nel suo territorio, che in questo caso è l’appartamento.

Il gatto scappa dalla lettiera

Chi ha un micio in casa si sarà sicuramente accorto che a volte, dopo aver fatto i bisognini nella lettiera, scappa a tutta velocità come se fuggisse da un pericolo.

In questo caso non possiamo dare una spiegazione esatta per un comportamento davvero strano ma proviamo a fare qualche ipotesi.

Innanzi tutto se la lettiera non è posizionata in un angolo tranquillo della casa (come dovrebbe) il micio potrebbe schizzare via perché magari ha visto un movimento che lo ha infastidito o si è spaventato per un rumore.

Un’altra ipotesi è legata, invece, alla sua natura di piccolo predatore. Quando i gatti vivono in colonia tendono a fare i bisognini in un punto lontano rispetto al proprio spazio vitale.

Lo fanno da una parte perché in questo modo non sono rintracciabili da eventuali predatori e dall’altra perché ci tengono che il proprio ambiente resti sempre pulito.

Il gatto “fa la guardia” alla lettiera

gatto che dorme nella lettiera

Avete mai visto il micio che si piazza davanti alla lettiera per non fare uscire il compagno che fa i bisognini?

Ecco, questo comportamento non è affatto strano e chi possiede più gatti è probabile che lo abbia visto spesso.

Proprio come quando lascia la cacca scoperta, quando il micio impedisce a un altro gatto di uscire dalla lettiera sta affermando la sua dominanza.

È un gesto puramente territoriale che compie per mettere in chiaro che in famiglia è lui a comandare!

Il gatto si nasconde dentro la lettiera

I gatti amano gli spazi piccoli perché li fanno sentire al sicuro e protetti per questo cercano sempre luoghi in cui rannicchiarsi e nascondersi alla vista di chiunque.

Spesso lo fanno anche con la lettiera che utilizzano al posto della cuccia come rifugio sicuro dai pericoli esterni.

Capita per lo più ai gattini piccoli, magari quelli appena arrivati in casa che ancora si sentono un po’ disorientati e devono prendere confidenza con il nuovo ambiente.

Non preoccupatevi se il gattino si comporta così, è naturale che sia spaventato per i primi giorni ma a poco a poco con calma, pazienza e tanto amore sarà lui stesso a uscire dal nascondiglio e iniziare la sua nuova vita!

Il gatto gioca nella lettiera

gattino si nasconde nella lettiera

Anche questo è un comportamento tipico dei gattini di pochi mesi, probabilmente perché sono ancora legati al loro “passato” all’aria aperta in compagnia della mamma.

Nelle prime settimane di vita i gattini trascorrono molto tempo fuori perciò quando vedono del terriccio o della sabbietta pensano subito che sia un campo di gioco.

Altre volte sono i gatti adulti a farlo, specialmente quando puliamo la sabbietta. Si fiondano in pochi secondi e iniziano a rotolarsi come se fosse la cosa più bella del mondo!

La cacca di gruppo

Dulcis in fundo, arriviamo a una delle stranezze più assurde ma allo stesso tempo dolcissime che ci siano: i gattini che fanno la cacca di gruppo!

Quando i gattini vivono insieme non si separano quasi mai l’uno dall’altro e fanno anche i bisognini nello stesso momento.

Perciò non è raro per i primi tempi vedere che si fiondano tutti quanti dentro la lettiera e iniziano a scavare in punti diversi della sabbietta per fare i bisognini.

E quando crescono spesso non perdono questa abitudine e continuano ad andare in bagno insieme proprio come se fosse un attività di gruppo.