Himalayano, cosa mangia? Consigli sull’alimentazione e dieta ideale

Qual è l'alimentazione corretta per un felino? Quali sono i cibi più consigliati? Proviamo oggi a rispondere alla domanda: "cosa mangia un Himalayano?"

gatto occhi blu

L’alimentazione è una parte importantissima della salute di un qualsiasi felino. Cibo sano, fresco e di ottima qualità è ciò che rende la vita di ogni essere vivente equilibrata e serena. Cosa mangia un Himalayano? Oggi cercheremo di delineare la dieta più adatta per lui.

Himalayano: alimentazione e benessere

gatto colore bianco

Cosa mangia un Himalayano? Di cosa dobbiamo preoccuparci quando scegliamo di adottare in casa con noi un gatto appartenente a questa razza? Per rispondere a questa domanda, è importante prima di ogni altra cosa considerare lo stato di salute generale della razza.

Cosa dobbiamo conoscere riguardo il benessere di un Himalayano? Ecco delle informazioni utili che ci possono aiutare a capire cosa proporre da mangiare a questo felino. Innanzitutto, è fondamentale tenere presente un aspetto determinante. Ovvero: imparare a conoscere il carattere di un Himalayano.

Il suo temperamento lo rende molto calmo e pacato, amante delle coccole in dolce compagnia. Stare sdraiato sul divano con il su amico umano o rilassarsi in solitudine nella cuccetta sono due alternative che lo rendono davvero felice.

Questa sua “poca” vitalità implica che l’Himalayano sia un po’ pigro. Tutto ciò ovviamente non significa che non sia incline al gioco o al divertimento, piuttosto indica una preferenza. Il suo stile di vita preferito, infatti, è placido e tranquillo!

Da ciò ne consegue che l’Himalayano non sia particolarmente incline al movimento. Iperattività e dinamicità, insomma, non sono proprio le caratteristiche che meglio si associano alla sua personalità.

Alla condizione sopra citata si deve, allora, aggiungere un’importante elemento. Al fine di evitare che la tendenza all’ingrasso tipica dell’Himalayano lo porti a diventare obeso, è bene provvedere ad un’alimentazione corretta, sana ed equilibrata.

Inoltre, c’è anche un altro fattore che molto spesso può mettere a repentaglio lo stato di salute generale dell’Himalayano. Tale razza, infatti, soffre molto spesso della patologia denominata rene policistico. Essa solitamente è dovuta a cause genetiche.

Essendo l’Himalayano in frutto di incroci fra due razze (Persiano e Siamese) soggette a tale malattia, è quasi certo che anche il suo organismo ne venga colpito.

Il problema del rene policistico, purtroppo, non può essere curato tramite una terapia specifica. Quello che si può invece sottolineare è avere una particolare attenzione alla dieta del nostro felino. Essa, se preparare nel modo funzionale (si può concordare col veterinario) può aiutare a migliorare anche questa spiacevole situazione.

Ma veniamo ora al focus dell’articolo: cosa mangia un Himalayano? Qual è l’alimentazione più giusta per lui?

Cosa deve mangiare un Himalayano?

gatto musetto schiacciato

Dobbiamo ora valutare il primo punto essenziale per rispondere al meglio alla domanda “cosa mangia un Himalayano”. La sua alimentazione deve essere sempre di ottima qualità. Il trucco sta nello scegliere dei cibi freschi e buoni, contenenti tutte le sostanze nutritive utili al sostentamento giornaliero del suo organismo.

Come abbiamo detto anche sopra, l’Himalayano molto spesso può cadere nel vortice dell’obesità. È bene, allora, fare in modo che questo non si verifichi, seguendo due consigli utili:

  • dosare sempre le porzioni e fare attenzione a non lasciare residui di cibo in giro
  • stimolare il gatto a muoversi, tramite giochi, divertimenti e attività interessanti per lui

Al di là di eventuali malattie che possono minare lo stato di salute generale del nostro Himalayano, provvedere a dargli un’alimentazione sempre corretta e sana è l’ideale per una sua ottimale e perfetta crescita.

Dunque, cosa mangia un Himalayano? Cosa deve prevedere la sua dieta? In generale, il gatto è un animale prevalentemente carnivoro: dunque, nella sua alimentazione non può di certo mancare la carne.

Da essa, Micio prende le proteine utili a dargli energia e vigore per affrontare le giornate al massimo delle forze. Ricordiamoci, però, che il tutto deve essere sempre perfettamente dosato. Il benessere specifico dell’esemplare di cui dobbiamo avere cura è il punto di partenza secondo cui prendere una decisione.

Un contatto col veterinario è sempre ben accetto. Sarà lui che, in base al benessere individuale del nostro Himalayano, potrà consigliarci dosi, marche, porzioni precise.

Un altro elemento necessario di cui il gatto non può di certo fare a meno è il pesce. Insomma, si può tranquillamente affermare che i nostri amici a 4 zampe, di solito, preferiscono in assoluto cibi come carne e pesce.

Il tutto deve sempre essere controllato e proposto nelle giuste quantità. Un eccesso dello stesso alimento non porta mai niente di buono!

Oltre a questi due elementi, nella dieta del gatto non devono mai mancare:

  • vitamine
  • verdure
  • sali minerali
  • cereali
  • giusta idratazione: una ciotola (anche più di una) piena di acqua fresca e pulita deve essere sempre a disposizione del nostro piccolo amico.

Come facciamo, inoltre, a scegliere fra una dieta casalinga o un’alimentazione a base industriale? Anche in questo caso, tutto dipende dallo stato di salute specifico dell’esemplare. Il veterinario saprà di certo consigliarci al meglio. Dopo aver fatto le dovute visite, sarà in grado di suggerirci la scelta migliore.

Cibo industriale o dieta casalinga?

himalayano si riposa

Come possiamo scegliere fra queste due possibilità? Cosa preferisce mangiare un gatto Himalayano? In realtà, non si può dare una risposta univoca a tale domanda. La decisione, pertanto, deve variare in base a età, stato di salute, stile di vita, benessere fisico e psichico, gusto personale, eventuali malattie.

Il cibo industriale sicuramente deve essere composto sia da crocchette, sia da cibi umidi, per garantire l’alternanza funzionale della consistenza del mangime. Tutto ciò favorisce la masticazione e la digeribilità degli alimenti proposti. In aggiunta, dà al piccolo la possibilità di variare il gusto.

Per quanto riguarda la dieta casalinga, invece, dovremmo fare molta attenzione alla provenienza dei cibi, alla loro qualità e alla preparazione.

Un gatto adulto in buona salute deve assumere, più o meno, i seguenti valori nutritivi:

  • circa 100 grammi di carne o pesce al giorno
  • vitamine e minerali in grande quantità
  • circa 30 grammi di verdure: queste devono essere rigorosamente bollite o lessate. Fra le più comuni, verdure a foglia verde o carote
  • circa 30 grammi di cereali
  • acqua

Ovviamente, questo è un elenco assolutamente INDICATIVO e GENERALE. Dunque, non può essere necessariamente applicato alla dieta di qualunque esemplare. Ogni animale è a sé.

Il tutto, infatti, come abbiamo sottolineato più volte, dipende dallo stato di salute specifico di Micio. Dato che l’Himalayano è un gatto che spesso soffre delle patologie sopra elencate, è sempre bene farlo visitare preventivamente dal veterinario.

Così, si potrà capire al meglio quale possa essere la giusta soluzione per una sua dieta ideale. Porzioni, alimenti specifici, dosi, quantità, tipologia di cibo devono assolutamente essere concordati. Lo scopo deve essere sempre quello di rendere la vita del nostro Micio il più serena e salutare possibile.