Cosa sapere se stai per prendere un gatto per la prima volta

Prendere un gatto per la prima volta è una bella responsabilità ma con i nostri consigli diventerà più semplice accogliere il nuovo arrivato

Adottare un gatto è un gesto che richiede una grande responsabilità. Questi piccoli felini domestici sono adorabili, ma hanno anche bisogno di tante attenzioni. Prima di portare un gatto in casa, quindi, pensateci bene. Se siete disposti a dedicargli tempo e amore, allora il vostro pelosetto vi ricompenserà con tanta gratitudine. A quel punto capirete di aver fatto la scelta giusta.

Se pensate di prendere un gatto per la prima volta, sicuramente avete avuto tanti dubbi su ciò che dovete sapere e su cosa vi serve. I gatti hanno bisogno di determinati accessori e molti si sentono persi quando devono decidere quale sia il miglior cibo o il miglior letto per il nuovo arrivato in famiglia. In questo articolo cercheremo di fornire una sorta di guida per coloro che decidono di adottare un gatto ma non sanno come prepararsi ad accoglierlo. In questo modo avrete tutto quello che vi serve per donare confort e sicurezza al vostro gatto, con qualche consiglio sui primi giorni di convivenza, che sono sempre i più difficili.

Come mangiano i gatti: abbeveratoio e mangiatoia

Una delle principali preoccupazioni, quando si decide di prendere un gatto per la prima volta, riguarda l’organizzazione della zona pappa. Vi daremo adesso alcuni consigli per prepararvi al meglio.

I gatti che vivono liberi in natura fanno molti piccoli pasti durante il giorno, quindi, per il vostro nuovo amico a quattro zampe, l’ideale è avere acqua fresca e cibo a disposizione ventiquattro ore al giorno. Esistono tanti kit carini con doppia ciotola, una per il cibo e una per l’acqua, tuttavia vi consigliamo di utilizzare ciotole separate e di metterle distanti l’una dall’altra. Quella di bere durante i pasti è un’abitudine che abbiamo noi umani ma non riguarda i gatti, che invece, in genere, tendono a consumare le loro prede lontano dai corsi d’acqua.

Per il cibo e per l’acqua, utilizzate contenitori facilmente lavabili di dimensioni sufficienti in modo che il vostro gatto possa mangiare e bere senza che i baffi sfreghino sui bordi, questo potrebbe dargli molto fastidio. Ecco perché spesso il gatto mangia solo il cibo che si trova al centro della ciotola, proprio per evitare che i baffi tocchino i bordi.

L’ideale è scegliere abbeveratoi in acciaio inox e in ceramica, facendo molta attenzione a posizionarli correttamente, poiché potrebbero rompersi cadendo da un luogo alto. Inoltre, se volete incoraggiare il vostro gatto a bere acqua, l’ideale è scegliere una fontanella che lo attiri perché avrà costantemente acqua corrente.

Il cibo giusto per il gatto nuovo, come prepararsi

Prima dell’arrivo del gatto a casa vostra dovete aver già preparato il cibo che gli offrirete, questa è ovviamente una delle cose più importanti per il gatto. La cosa migliore sarebbe informarvi su cosa ha mangiato in precedenza in modo da cominciare a conoscere le sue abitudini. Ricordate che alterare la dieta di un gatto può causare dei problemi. In caso di dubbi, rivolgetevi ad un veterinario per avere i giusti consigli.

Per cambiare il cibo di un gatto con uno nuovo, provate a seguire questi suggerimenti per evitare diversi problemi digestivi. Iniziate mescolando l’80% del cibo vecchio con il 20% del cibo nuovo. Dopo alcuni giorni, riducete la quantità di cibo precedente, ad esempio utilizzando il 60% di cibo vecchio e il 40% di cibo nuovo. Seguite questo processo proporzionalmente per una o due settimane fino a quando il cibo che offrirete non sarà al 100% quello nuovo.

Non è sempre facile scegliere un buon cibo per gatti. L’ideale è analizzare la composizione nel dettaglio fino a trovare un mangime di buona qualità a base di ingredienti freschi. Ricordate che il gatto è un animale completamente carnivoro, quindi non dovete somministrargli una dieta solo a base di cereali e verdure. Anche i carboidrati devono essere ridotti, per evitare un aumento di peso eccessivo.

È anche importante scegliere il cibo in base all’età o alle esigenze del piccolo felino domestico. In commercio esistono mangimi specifici per gattini, adulti e gatti anziani, ma anche per gatti sterilizzati, gatti sovrappeso o felini con diversi problemi di salute.

Potete anche utilizzare diete con ricette per gatti fatte in casa, tuttavia consigliamo sempre di consultare preventivamente il veterinario per evitare carenze nutrizionali e prevenire diversi problemi di salute.

Letto comodo per il gatto

Anche la zona notte per il gatto è molto importante. Bisogna organizzarla bene per evitare problemi. Ci sono casi in cui, per esempio, il gatto non vuole dormire nella sua cuccia. Ma tranquilli, i rimedi ci sono.

Il momento del riposto è molto importante per i gatti. Anzi in realtà non ne hanno uno solo. I gatti adulti possono arrivare a dormire anche fino a diciotto o venti ore al giorno e per godere del riposo hanno bisogno di un posto dove si sentano a loro agio e al sicuro.

Le preferenze del gatto cambiano in base ai gusti. Di solito, però, questi piccoli felini preferiscono stare in posti elevati in modo da poter controllare il territorio e monitorare tutto. Fa parte del loro istinto di animali predatori e poi i gatti sono anche territoriali.

In commercio troverete tutti i tipi di cucce e accessori per il vostro gatto. Tuttavia, anche se scegliete la cuccia più bella e costosa, il vostro gatto potrebbe scegliere di dormire in una scatola con una vecchia coperta. Il letto che somigli ad un nido è uno degli elementi indispensabili per i gatti, soprattutto se vivranno con altri animali. Servirà come rifugio se non vogliono socializzare o vogliono semplicemente riposare completamente senza essere disturbati.

Tiragraffi, l’accessorio per gatti che non può mancare

Se avete deciso di prendere un gatto per la prima volta, dovete assolutamente procurarvi un tiragraffi. Questo oggetto permette loro di limarsi le unghie – evitando che lo faccia su mobili e divani – e di marcare il territorio.

Il tiragraffi giusto dovrebbe soddisfare una serie di requisiti che tutti i gatti preferiscono. Innanzitutto deve essere posizionato in una delle zone principali della casa, se lo lasciate nascosto in un angolo il vostro gatto cercherà un altro oggetto dove poter eseguire la sua “manicure”.

Inoltre, è auspicabile che il tiragraffi sia abbastanza alto da consentire al gatto di allungarsi completamente quando lo usa e abbastanza stabile da non muoversi quando il gatto ci salta sopra. Se scegliete anche una torre tiragraffi con più livelli, questa servirà da palestra e li aiuterà a mantenersi in forma, aiutandoli a evitare di essere in sovrappeso.

Se il vostro gatto non usa il tiragraffi, attiratelo con erba gatta o valeriana per incoraggiarlo ad usarlo. In alternativa potete posizionare pezzi di cibo o i suoi giocattoli preferiti nelle diverse parti del tiragraffi.

Durante i primi giorni in cui il vostro gatto è a casa, evitate di tormentarlo se si affila le unghie sui mobili o sui divani. Ha bisogno di un processo di adattamento e le punizioni non solo sono inefficaci ma possono anche peggiorare la vostra relazione. È meglio che proviate a distrarli e avvicinarli al loro tiragraffi, con i metodi che vi abbiamo suggerito.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati