Snack da dare al gatto fatti in casa: quali sono i più deliziosi per lui

Volete preparare degli snack fatti in casa da dare ogni tanto al vostro gatto? Ecco qualche ricetta gustosa, salutare e facile da realizzare

gatto che si lecca i baffi

Il nostro Micio, non possiamo negarlo, è il “re” della casa e da bravi padroncini ci impegniamo per dargli sempre il meglio. Preparare degli snack da dare al gatto fatti in casa potrebbe essere un’ottima idea per stuzzicare il suo palato in modo sano e gustoso!

In genere per questioni di tempo non riusciamo a cucinare i pasti con le nostre mani. Una dieta casalinga richiede più impegno da parte nostra, oltre naturalmente a ingredienti sempre freschi e una buona “istruzione” in fatto di cibi che i gatti possono o non possono mangiare.

Ecco perché la maggior parte dei mici che vivono in casa mangiano cibo industriale, dividendo i pasti tra croccantini e scatolette di umido.

Non c’è nulla di male in una dieta più commerciale, l’importante è scegliere prodotti di prima qualità, badando sempre che si tratti di alimenti completi (basta controllare l’etichetta) e che non contengano materie di scarto o cereali.

Di tanto in tanto, però, potremmo cimentarci nella preparazione di snack da dare al gatto fatti in casa con le nostre mani.

In una sola volta ne possiamo realizzare in grandi quantità, in modo da averne a disposizione per qualche giorno (ma conservandoli bene).

Snack per gatti: perché sono tanto utili

biscottini per gatti

Gli snack da dare al gatto, sia quelli fatti in casa che quelli acquistati in negozio, sono un alimento “complementare”.

Significa, cioè, che non devono costituire la base dell’intero pasto, piuttosto vanno utilizzati ogni tanto come premio per deliziare il palato del micio.

Specialmente gli snack industriali sono tanto gustosi perché ricchi di sostanze che non fanno proprio bene alla salute del nostro gatto.

Sono grassi e ricchi di calorie (salvo rarissime eccezioni) e poi sono di per sé degli “extra” che si aggiungono ai regolari pasti.

Perciò vanno utilizzati con parsimonia senza abituare il gatto a riceverne ogni volta che lo voglia ma solo ed esclusivamente come premio o ricompensa.

Grazie agli snack da dare al gatto fatti in casa possiamo perfino addestrare il micio a compiere determinate azioni, proprio come si fa con i cani, educandolo ma allo stesso tempo evitando che ingrassi o ingerisca cibo che gli faccia male.

Come nei cani, anche per i gatti l’educazione funziona con il metodo del rinforzo positivo e non è affatto difficile insegnargli qualcosa, perfino i comandi di base.

Ogni volta che il micio compie l’azione giusta, diamogli un gustoso premio in modo che la associ a qualcosa di positivo. Ecco come vanno usati gli snack!

Snack da dare al gatto fatti in casa: ricetta alle carote

gatti possono mangiare le carote

Preparare dei deliziosi (e salutari) snack fatti in casa da dare al nostro gatto come premio quando si comporta bene non è difficile.

Bastano pochi e semplicissimi ingredienti e un minimo di manualità e dimestichezza con i fornelli.

Questa prima ricetta è a base di carote, ricche di vitamina A e betacarotene e ottime per contribuire alla salute degli occhi e del pelo del nostro amato micio.

Ecco gli ingredienti che ci occorrono:

  • 1 carota;
  • 1 scatoletta di tonno;
  • 1 uovo;
  • 2 cucchiaini di miele.

Tutto quel che dobbiamo fare è prendere una ciotola e per prima cosa sbattere l’uovo energicamente con una forchetta, come se dovessimo preparare una frittata.

Dopodiché tagliamo la carota a dadini molto piccoli e la aggiungiamo all’uovo sbattuto, unendo anche il miele e la scatoletta di tonno.

Mescoliamo per bene finché non otteniamo un composto denso e omogeneo e, infine, creiamo con le mani delle piccole palline.

A questo punto abbiamo due opzioni di cottura. Possiamo mettere i nostri snack in forno a 180°C per circa un quarto d’ora oppure farli solidificare in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico.

Dare la mela al gatto? Ricetta per snack alla frutta

biscottini fatti in casa per gatti

I nostri amati felini sono fondamentalmente animali carnivori e la loro dieta deve avere una buona base di proteine, quindi di carne o pesce.

Ma l’alimentazione del micio ha bisogno anche di ingredienti come la frutta e la verdura, per questo preparare degli snack alla frutta fatti in casa da dare al gatto non può che essere un’ottima idea!

In questo caso presentiamo la ricetta con la mela, ma i gatti possono mangiare anche altri tipi di frutta come le fragole, le pesche, le pere e il melone.

Perciò possiamo sbizzarrirci preparandoli con ingredienti sempre diversi, tenendo conto della stagione e scegliendo solo ed esclusivamente frutta fresca (mai frutta secca!).

Ecco gli ingredienti:

  • 1 mela;
  • 1 uovo;
  • Farina d’avena.

Preparare questi snack alla mela fatti in casa da dare al gatto non è affatto difficile. Per prima cosa dobbiamo sbucciare la mela e tagliarla a spicchi molto sottili.

In un recipiente a parte, poi, dobbiamo sbattere l’uovo insieme a un po’ di farina d’avena, finché non otteniamo un composto omogeneo.

A questo punto non ci resta che passare le fettine di mela nel composto e cuocerle alla piastra. Così avremo degli snack croccanti e molto gustosi che possiamo conservare in frigorifero anche per tre o quattro giorni.

Biscottini al tonno per gatti: ricetta al pesce

gatti possono mangiare le uova

Passiamo ora a un grande classico delle ricette per gatti, ovviamente a base di pesce: questi biscottini al tonno non deluderanno le vostre aspettative!

Anche in questo caso possiamo considerare questa ricetta come un’ottima base di partenza per preparare diversi tipi di snack, sostituendo ad esempio il pesce in base ai gusti e alle preferenze del nostro micio.

Per realizzare questi biscottini occorrono:

  • 1 scatoletta di tonno;
  • acqua;
  • olio d’oliva;
  • 1 tazza di farina;
  • 2 tazze di farina di granturco.

Mentre preriscaldiamo il forno a 250°C, mescoliamo le farine insieme all’olio e all’acqua fino a ottenere un impasto omogeneo.

Dopodiché aggiungiamo il tonno ben scolato e impastiamo il tutto, stendiamo il composto con un mattarello e ritagliamo i nostri biscottini dandogli la forma che più ci piace!

A questo punto sistemiamo i biscottini su una teglia unta con un pochino di olio e inforniamo per circa mezz’ora.

Sforniamoli quando sono ben dorati e, naturalmente, aspettiamo che si raffreddino prima di farli assaggiare al nostro micio.

Come gli snack precedenti, anche questi possono esser conservati in frigorifero per qualche giorno.