American Curl a chi è adatto e dove può vivere

Quali sono le esigenze di un American Curl, a chi è adatto e cosa occorre a questo splendido gatto per vivere felice con i suoi amici umani

un american curl a pelo lungo

Un gatto che riesce a mettere d’accordo proprio tutti: scopriamo l’American Curl, a chi è adatto e quali sono le sue caratteristiche.

A detta di molti questo dolce felino è il gatto domestico per eccellenza, un compagno dal carattere splendido e dall’aspetto davvero particolare.

Il carattere dell’American Curl

Non è soltanto l’aspetto a renderlo un gatto affascinante, il carattere dell’American Curl fa di lui un gatto praticamente perfetto per ogni famiglia.

È un compagno e affezionato che adora stare in compagnia dei suoi amici umani, trascorrendo con loro la maggior parte del suo tempo.

L’American Curl è un gatto docile e mai aggressivo, molto paziente anche con i bambini e gli altri animali domestici che vivono in casa.

Un gatto sempre allegro e divertente che anche da adulto si comporta come se fosse ancora cucciolo, con quella sua voglia di giocare che non passa mai.

Un gatto molto socievole

A differenza di molte altre razze feline, l’American Curl adora stare in mezzo alla gente e lo dimostra il fatto che non sopporta di restare solo in casa.

cucciolo di American Curl

Perciò non è consigliato per le famiglie che trascorrono molto tempo fuori dalla propria abitazione a causa degli impegni lavorativi o di scuola.

Quando proprio non possiamo fare a meno di lasciarlo da solo per diverse ore dobbiamo cercare di rendere la nostra assenza più “leggera”.

Farlo è molto semplice: basta sistemare in casa giochi e alberi tiragraffi con cui il gatto possa giocare e distrarsi sfogando le proprie energie.

Un inguaribile giocherellone

Chi conosce l’American Curl sa perfettamente che si tratta di un gatto che da adulto (e perfino da anziano) mantiene una indole tipica dei cuccioli.

È sempre attivo ed energico, non perde mai la voglia di giocare con tutto e tutti e cerca sempre le attenzioni dei propri amici umani.

Ciò non significa però che sia un gatto invadente, anzi è esattamente il contrario: l’American Curl è un gatto molto discreto e si preoccupa sempre di non disturbare i suoi padroncini.

Quando cerca di attirare l’attenzione non si lascia mai andare a miagolii striduli e fastidiosi e non si diletta nell’arte di distruggere mobili o graffiare le porte.

L’American Curl è perfetto per le famiglie che vogliano accogliere in casa un gatto tranquillo ma allo stesso tempo partecipe della vita familiare.

American Curl: a chi è adatto tra adulti e bambini

Quando decidiamo di adottare un gatto uno dei primi problemi che ci poniamo è se possa essere adatto a tutti i membri della famiglia, bimbi compresi.

American Curl con il pelo tigrato

Con l’American Curl possiamo dimenticarci di questo problema perché è un gatto talmente fantastico da andare d’accordo con tutti.

Con gli adulti si comporta da adulto, è tranquillo e docile e non si lascia andare a monellerie che potrebbero far arrabbiare i suoi padroncini.

In più è anche un gatto estremamente riconoscente che tratta con grande rispetto chi si occupa di lui, dai pasti giornalieri alle spazzolature.

Un gatto allegro e divertente come l’American Curl, a chi è adatto se non ai bambini?

Con i piccolo di casa si comporta da vero bambinone, sempre pronto a correre e giocare senza mai stancarsi. Potrebbe farlo per intere ore!

L’American Curl con i bambini è una certezza e ci toglie dall’impiccio di dover stare tutto il tempo a controllare che il gatto non si arrabbi.

È davvero molto difficile che si innervosisca anche quando i bimbi diventano un po’ “molesti”, magari strattonandolo o esagerando con le coccole.

Ma attenzione, non significa che i bambini siano autorizzati a trattarlo come un giocattolo. Devono essere educati al rispetto e alla buona convivenza con l’animale.

La casa ideale di un American Curl

L’American Curl non è un gatto dalle particolari esigenze, di certo non dovremo fare i salti mortali per rendere piacevole il suo soggiorno in casa.

American Curl con gli occhi verdi

Tra i tanti pregi di questo gatto c’è anche un’incredibile capacità di adattamento per cui l’American Curl non avrà mai difficoltà ad ambientarsi in una qualsiasi casa.

In genere i gatti mal sopportano i cambiamenti – come può essere un trasloco, ad esempio – ma con questo gatto il problema non si pone affatto.

Perciò la sua casa ideale deve essere dotata da una parte di tutti i comfort di base per qualsiasi gatto (ciotole, cuscini, luoghi in cui accucciarsi).

Dall’altra, invece, lo rende felice trovare in alcuni punti strategici della casa giochi, palline e tiragraffi con cui potersi sbizzarrire (soprattutto quando resta da solo).

Ma l’American Curl non è un semplice gatto “da pallina”, c’è molto di più: i giochi perfetti per lui sono quelli di intelligenza che stimolino il corpo ma anche la mente.

E allora via libera a palline da riempire di snack oppure distributori di croccantini da azionare con un pedale o una leva, lo renderemo davvero felice.

Inoltre l’American Curl ha una particolarità che lo rende davvero speciale (orecchie arricciate a parte): è un gatto da riporto e ci gioca proprio come se fosse un cane!

American Curl: pelo e igiene del gatto

Quando decidiamo di accogliere un gatto in casa dobbiamo essere consapevoli del fatto che si tratti di una importante responsabilità.

un American curl sul divano

Non basta nutrirlo o giocarci almeno un’ora al giorno, dobbiamo prendercene cura a trecentosessanta gradi per assicurargli un’ottima salute.

Per quanto riguarda il pelo dobbiamo valutare diversi punti: quanto tempo possiamo (o vogliamo) dedicare alla toelettatura e se siam pronti a trovare ciuffetti sparsi per tutta casa.

Inoltre non dimentichiamo di un American Curl a chi è adatto, e non di certo a una famiglia con soggetti allergici, potrebbe causare problemi parecchio seri.

L’American Curl c’è in due diverse varianti, a pelo medio-lungo e a pelo corto, perciò possiamo scegliere quello che fa per noi e le nostre esigenze.

Natualmente il gatto a pelo corto richiede una spazzolatura meno frequente rispetto al gatto a pelo medio-lungo.

In entrambi i casi va fatta regolarmente, soprattutto per evitare che il gatto leccandosi ingerisca troppo pelo morto provocandogli spiacevoli blocchi intestinali.

Inoltre in un American Curl dobbiamo prestare attenzione alla cura e all’igiene delle orecchie più delle altre razze feline.

La buffa arricciatura delle sue orecchie non le rende solo particolari, ma anche più esposte a polveri, detriti e potenziali infezioni e patologie.

Perciò assicuriamoci di controllarle con frequenza e di pulirle accuratamente con una garza inumidita, ma senza andare mai troppo in profondità.