German Rex, salute e benessere: indicazioni utili per curarlo al meglio

Qual è lo stato di salute che caratterizza un esemplare di German Rex? Ecco quello che c'è da sapere sullo sviluppo di eventuali malattie

Abbiamo un German Rex e non sappiamo nulla sul suo stato di salute? Cerchiamo di conoscerlo insieme, vedendo se esistono delle malattie particolari che sono state considerate come specifiche di tale razza e tentando di capire come migliorare il benessere del felino.

German Rex: benessere e salute

mamma-gatto con cuccioli

Esemplari di German Rex, fonte: Instagram, westerfelds_german_rex

Il German Rex è un gatto originario della Germania, come afferma lo stesso nome. La sua nascita si colloca negli anni ’50 circa del secolo scorso. Ha ottenuto il riconoscimento ufficiale dalla CFA (Cat Fanciers Association) qualche anno dopo, più precisamente intorno al 1969.

La taglia di questo felino è media, il suo peso si aggira intorno ai 4-7 kg massimo, a seconda dell’esemplare e del sesso; la sua altezza varia fra i 30 e i 35 cm.

È un felino non troppo conosciuto o famoso, il cui prezzo muta fra i 700 e i 1500€. Il tutto è variabile in base a determinati fattori. Essi, ad esempio, possono essere la razza (pura al 100% o no), alla stirpe, al pedigree, allo stato di salute.

Il gatto è dolce, affettuoso e affabile nei confronti di tutti, umani e animali compresi. Perfetto per la famiglia, il German Rex è assolutamente in grado di adattarsi all’ambiente domestico e a tutti i confort che esso può offrirgli.

Forte e robusto, il German Rex gode di uno stato di salute abbastanza resistente, che gli permette di riuscire a vivere una vita alquanto tranquilla, serena e all’insegna del divertimento e del relax.

Purtroppo, però, questo non significa che il German Rex sia completamente immune a qualunque tipo di malattia. Per quanto noi padroncini saremmo ben felici di sapere che i nostri piccoli amici a 4 zampe stiano sempre bene e godano sempre di ottima salute, dobbiamo accettare l’idea che non sempre è così, anzi.

Riguardo la sua salute, insomma, possiamo dare alcune indicazioni. Prima di tutto, si potrà sottolineare un aspetto importante. Sembrerebbe, a quanto riportano i dati e le statistiche, che tale gatto non abbia delle particolari malattie trasmissibili in modo ereditario o genetico.

Il German Rex, infatti, è un felino con una vita alquanto longeva. La sua aspettativa si aggira fra i 12 o, addirittura, i 17 anni. Questo dettaglio è molto importante. Tutto ciò significa che, tendenzialmente, tale gatto ha la possibilità di godersi anche la vecchiaia al meglio.

Come ogni altro animale, però, può essere soggetto ad alcuni problema. Si può dunque “diagnosticare” qualche patologia che in realtà risulta comune a tantissimi gatti. Fra quelle più diffuse ci sono, ad esempio, lo sviluppo di problematicità alla bocca o al tratto orale in generale, oppure difficoltà di movimento dovute a problemi articolari.

Una malattia che però è stata più volte riscontrata in relazione alla salute del German Rex è l’alopecia. Andiamo a vedere nello specifico di cosa tratta questo problema e come potremmo aiutare Micio a risolvere le sue difficoltà.

Alopecia

gatto si rilassa

Esemplare di German Rex, fonte: Instagram, westerfelds_german_rex

Cos’è l’alopecia? Questa problematica consiste nella perdita totale o parziale del pelo, spesso causata da un leccarsi eccessivo del gatto, specialmente in zone “comode” come la schiena, l’addome, la coda, le zampe.

Oltre a questo, altre ragioni che portano il nostro German Rex a perdere il pelo possono essere legate allo sviluppo di differenti malattie della pelle, alla carenza di vitamine, ad un’alimentazione sbagliata e di scarsa qualità, alla presenza di particolari nevrosi.

Il gatto, come ben sappiamo, tende di per sé a leccarsi costantemente. Come mai lo fai? Questo lo aiuta a stare bene con sé stesso, a pulirsi quotidianamente e portarsi via una serie di sostanze “sporche” che minano quell’igiene personale a cui lui stesso tiene in modo particolare.

Questa pratica, però, non ha sempre dei risvolti positivi sulla salute del German Rex e, in generale, su quella di qualunque felino.

Come mai? Molto spesso il gatto, leccandosi al fine anche di portare via il pelo morto, può ingerire palle di pelo accumulate sul suo corpo o mandare giù sostanze nocive.

Dunque, il tutto deve essere sempre super-controllato: per questo motivo, infatti, è consigliato spazzolare ALMENO un paio di volte a settimana il nostro amico, al fine di rendere il suo benessere psico-fisico migliore.

La pratica del “leccarsi”, quindi, è molto importante e fa pienamente parte della vita di ogni buon felino. Quello che però va sottolineato è anche un altro aspetto assai delicato.

Studiare le abitudini del nostro amico a 4 zampe è necessario per renderci conto dello sviluppo di eventuali comportamenti anomali, i quali sicuramente fanno da sfondo a problemi ben più seri.

Ad esempio, se notassimo che il nostro gatto si lecca molto più del solito e in modo assai più insistente, fino addirittura a perdere i peli nelle zone interessate, dovremmo porci delle domande più specifiche. Cosa sta succedendo? Perché e come si è arrivati fino a questo punto?

Cerchiamo di rispondere. Il gatto può leccarsi in modo eccessivo rispetto a quello considerato “normale” per svariati motivi, alcuni dei quali sono già stati accennati sopra. Vediamone altri: noia, problemi alla pelle, depressione, sviluppo di particolari patologie che lo innervosiscono o le infastidiscono, ansia generale, prurito, stress.

Quand’è che possiamo stabilire che il nostro gatto sta sforando di gran lunga il periodo di tempo normale dedicato al processo del leccarsi? Teniamo conto che il gatto dedica circa un buon 30-50% delle sue giornate alla pulizia del proprio corpo. Se questo tempo dovesse aumentare, iniziamo a preoccuparci e agiamo tempestivamente!

Come si cura?

gatto occhi profondi

Esemplare di German Rex, fonte: Instagram, german_rex_vom_hause_

Non dobbiamo preoccuparci: non sarà difficile capire se il nostro gatto trascorre troppo tempo a leccare il suo corpo, dal momento che i segni dell’eventuale sviluppo dell’alopecia sono abbastanza visibili ed evidenti. Il pelo inizierà a diradarsi, specialmente nelle zone in cui l’esemplare. si lecca maggiormente.

Cosa possiamo fare allora? Portare dal veterinario il nostro amico è il primo importante passo. Lui, dopo le dovute visite, cercherà di procedere per esclusione e cercare di capire quale sia il motivo principale per il quale si sta verificando tale problema.

Oltre alle cause sopra elencate, il nostro German Rex potrebbe leccarsi perché ha tanti fastidi dovuti anche alla presenza, ad esempio, di allergie, patologie alle vie urinarie o problemi a livello neurologico.

Dopo aver individuato nello specifico la causa del problema, si andrà ad agire per curare quella particolare anomalia che ha colpito l’organismo del nostro gatto.

Dunque, cosa possiamo assumere da tutto ciò? Che non esiste una cura per l’alopecia che sia valida universalmente!

Bisogna, allora, analizzare lo stato di salute specifico del nostro esemplare di German Rex per scegliere, insieme al veterinario di fiducia, cosa sia meglio fare per migliorare il suo benessere ed evitare che la situazione peggiori a vista d’occhio!

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati