Home Razze di Gatti Gatto Havana Brown

Gatto Havana Brown

Gatto Havana Brown
Gatto Havana Brown

Esemplare di Gatto Havana Brown

Dati generali
Etimologia Il nome si riferisce al colore caratteristico del manto che ricorda quello di un sigaro Havana
Genitori Siamese x Gatto Nero Domestico
Presente in natura No
Longevità 15-20 anni
Impieghi Animale da compagnia
Riproduzione
Fecondità Consentita la riproduzione tra esemplari della stessa specie

Il Gatto Havana Brown è un felino frutto di un incrocio tra un gatto siamese, ovvero gatto di origine asiatica proveniente dal Siam, e un gatto nero domestico. Tale incrocio avvenne per volontà di un gruppo di amanti di gatti inglesi, intorno al 1950. Inizialmente si era creduto che ci fossero pure dei geni del “Blu di Russia”, ma i test genetici non hanno riscontrato la presenza del gene di tale gatto.

Nel 1956 due esemplari di questa razza furono portati negli Stati Uniti dove vennero allevati e nel 1958 la razza venne anche riconosciuta in Europa. Il nome di questa razza deriva dal nome di una razza di conigli che hanno il colore del pelo della stessa tonalità di questi gatti.

Scheda informativa del Gatto Havana Brown
Taglia Media
Per bambini Sa relazionarsi armonicamente con i bambini che sanno rispettare i suoi ritmi
Con altri gatti Tollera tranquillamente altri gatti in casa
Con cani Sa apprezzare la coabitazione con cani calmi e di taglia medio/piccola
Anallergico No
Tendenza al sovrappeso Non presenta, normalmente, una tendenza a prendere troppo peso
Tendenza a fuggire È in genere timido e timoroso, difficilmente lascia la sicurezza di casa

Origini storiche delle razza

Il Gatto Havana Brown originariamente fu importato in Europa dal Siam dove era famoso e molto diffuso; l’importazione avvenne nell’Ottocento e in Europa riscosse parecchio successo, a tal punto da essere esposto alle mostre feline.

Nei primi anni del Novecento, nello specifico nel 1920 il Cat Club Siamese inglese decise che alla competizione felina potevano essere ammessi alla competizione solo gli esemplari con gli occhi blu e quindi quelli con gli occhi verdi, nocciola o color oro iniziarono a subire un drastico calo di notorietà e di conseguenza vennero anche allevati di meno. Nel 1952 quindi vennero fatti accoppiare le due razze che furono considerati i progenitori di tale razza.

Prezzo

È possibile acquistare un esemplare di questa razza ad un prezzo che si aggira tra gli 800 e 1.500€.

Carattere

Questi gatti sono parecchio affettuosi con tutti i membri della famiglia, tuttavia sono famosi per riuscire ad instaurare un legame davvero molto profondo con un solo soggetto, quello che credono più affine a loro; mostrano nei confronti del soggetto scelto un senso di fedeltà e di lealtà fuori dal comune e tali sentimenti restano immutati nel corso del tempo. Bisogna tuttavia ricordare, che come tutti i gatti, anche questo è parecchio indipendente e per tale motivo è fondamentale non obbligarli a giocare o ad essere coccolati, quando loro non manifestano tale volontà.

Quando però hanno voglia di giocare, sono davvero dei grandi giocherelloni e si presentano a diverse coccole e diversi giochi; amano tantissimo stare in braccio ed essere partecipe a tutti gli eventi che coinvolgono la famiglia. Tollera molto la presenza di altri animali domestici e di altri gatti e hanno moltissima pazienza anche con i bambini; amano molto la compagnia e preferiscono non essere lasciati da soli. Possono essere molto diffidenti nei confronti degli estranei., diffidenza che tende ad attenuarsi a mano a mano che si prende confidenza.

Zampe

Le zampe risultano parecchie lunghe e altrettanto magre e i piedi sono ovali. Le zampe posteriori sono leggermente più lunghe di quelle anteriori e tutti e quattro gli arti risultano più alti rispetto alla coda e al tronco. Queste caratteristiche permettono al gatto di assumere un’andatura particolarmente elegante e permettono anche di muoversi senza particolari difficoltà.

Corpo

Questo gatto di medie dimensioni risulta parecchio solido e muscoloso ed è caratterizzato da un’eleganza del tutto unica; il dorso è di lunghezza media e i maschi tendono ad essere leggermente più grossi delle femmine.

Peso e altezza

Il Gatto Havana Brown è un gatto di medie dimensioni, per quanto riguarda l’altezza, questa per i maschi si aggira tra i 25 e i 30 cm, mentre per le femmine tra i 22 e i 27 cm. Per quanto invece concerne il peso, per le femmine questo varia tra i 2 e i 3 kg, mentre per i maschi il peso oscilla tra i 3 e i 4 kg.

Testa

La testa è di forma triangolare e sono dotati di un mento abbastanza pronunciato e squadrato; le orecchie sono di grandi o medie dimensioni e risultano in posizione diagonale rispetto alla testa. Gli occhi sono grandi, a mandorla e generalmente sempre verdi, donando uno sguardo parecchio vivace.

Coda

La coda è molto spessa e altrettanto lunga, dotata di molto pelo folto, risulta parecchio affusolata.

Pelo

Il pelo presenza una lunghezza medio – corta e risulta particolarmente liscio e lucido.

Colori

Il Gatto Havana Brown è sempre di colore scuro, nello specifico marrone; possono tuttavia essere presenti alcune sfumature più o meno chiare, ma sempre della stessa tonalità.

Cuccioli

Una cucciolata solitamente è composta da circa 4 – 6 gattini; i cuccioli di questa non richiedono particolari accorgimenti, necessitano di un ambiente abbastanza caldo, perché questi gatti soffrono particolarmente il freddo e sopportano malissimo le basse temperature, a tal punto da rischiare di raffreddarsi spesso o di contrarre malanni legati al freddo.

Soprattutto i cuccioli non possono essere toccati a mani nude durante le prime settimane di vita e le prime cure spettano solo ed esclusivamente alla madre. Sarà però compito del padrone o dell’allevatore fare in modo che questi vivano in un ambiente ben riscaldato ed evitare che possano sorgere problemi legati ad un clima non confacente ai loro bisogni. Un cucciolo di questa razza arriva alla piena maturità e quindi alla fase adulta tra i 12 e i 18 mesi.

Salute

Generalmente questi felini godono di ottima salute e non necessitano quindi di cure particolari o approfondite; fortunatamente infatti non sono state riscontrate malattie genetiche, di tipo ereditario o malattie degenerative. Ovviamente sono anche gatti abbastanza rari da trovare è quindi l’assenza di informazioni su eventuali malattie genetiche può essere causata dalla rarità di questi gatti.

Sono tuttavia parecchio longevi e la loro speranza di vita oscilla tra i 10 e i 15 anni, tuttavia è bene precisare che la speranza di vita risulta così alta solo se il gatto viene tratto e alimentato correttamente; questi gatti infatti sono abbastanza golosi e l’obesità è una problematica abbastanza oggettiva. Il sovrappeso influisce sulla qualità di vita e sulla salute stessa; non permette al gatto di muoversi senza sforzi e non gli permette di saltare o camminare correttamente. Inoltre il sovrappeso può affaticare il cuore e gli altri organi, provocando anche alcune malattie potenzialmente mortali.

Indicazioni sull’alimentazione

Questi gatti sono parecchio golosi e per questo è necessario evitare di somministrare loro eccessivo cibo per evitare che possano ingrassare. È consigliabile quindi l’assunzione di cibo che sia di alta qualità ed è importante prestare parecchia attenzione alle dosi.

In ogni caso è necessario chiedere consiglio al veterinario, il quale potrà perfino stilare una dieta che rispetti il fabbisogno giornaliero del gatto, prendendo in considerazione una serie di fattori, quali peso, età, quadro clinico e stile di vita. Questi cani sono molto longilinei e per il loro benessere, è fondamentale che restino in linea.

Toelettatura

Fortunatamente non risultano necessarie particolari cure per quanto riguarda il pelo; questo infatti risulta particolarmente facile da spazzolare, è consigliabile tuttavia una spazzolatura quotidiana con un pettine con denti molto sottili. Alla fine della spazzolatura è consigliabile strofinare un pelo di camoscio in modo tale da rendere il pelo particolarmente lucido e setoso.

È necessario tuttavia prestare parecchia attenzione alla cura delle orecchie e degli occhi per evitare che possano presentarsi dei problemi che possano compromettere la funzionalità della vista e dell’udito; infine bisogna tagliare le unghie ogni volta che queste si presentano eccessivamente lunghe. Nel caso in cui si dovessero presentare dei problemi sul taglio di queste, è consigliabile avvallarsi dell’aiuto di un toelettatore o dello stesso veterinario.

Allevamenti

Secondo il sito Anfi, in Italia non risultano presenti allevamenti che si occupano di questa razza; la motivazione risiede nel fatto che questi gatti sono parecchio rari in tutto il mondo e molto difficili da reperire.

Prendersi cura del Gatto Havana Brown

Il Gatto Havana Brown si adatta molto bene ad un appartamento e alla vita d’appartamento in generale; come tutti i gatti anche loro tendono a saltare e a nascondersi dentro piccoli spazi, tuttavia per cercare di farli distrarre e di non farli annoiare è consigliabile acquistare loro dei giochi che possono attirare la loro attenzione; inoltre risulta fondamentale l’acquisto di un tiragraffi per fare in modo che possa affilare le loro unghie, senza il rischio di trovare le vostre cose distrutte.

È anche consigliabile l’acquisto di un trespolo che permette loro di arrampicarsi ed evitare quindi che possano saltare per i mobili dell’appartamento. Ovviamente risulta anche necessario acquistare una lettiera con della terra che sia di ottima qualità per permettere al gatto di sentirsi a proprio agio e di fare i propri bisogni senza problemi. Come accennato, sono in grado di poter vivere nello stesso ambiente con un altro animale domestico che sia un altro gatto o un cane.

Tuttavia risulta indispensabile riuscire ad attuare una conoscenza graduale e che non implichi necessariamente subito la condivisione dello spazio. In caso contrario uno dei due animali potrebbe risultare aggressivo e poco incline all’accettazione dell’altro. Sono molto inclini a viaggiare e non mostrano segni di sofferenza e di fastidio, questo perché hanno un profondo attaccamento con i membri della propria famiglia e detesta essere lasciato da solo.

Curiosità

Il nome Havana deriva dal colore del pelo che ricorda moltissimo il colore del tabacco, ma questi gatti non sono proveniente da Cuba, anche se il nome può trarre in inganno. Ancora oggi gli esperti nel settore stanno attuando delle vere e proprie strategie per riuscire a salvare questa razza, che rischia ancora l’estinzione.

Quali sono le migliori crocchette per gatti?

Scoprilo con la nostra guida