German Rex, toelettatura: tutti i trucchi per riuscire a farla alla perfezione

Cosa sappiamo della toelettatura del German Rex? Di cosa dobbiamo preoccuparci al fine di rendere il suo pelo riccio morbido e lucente? Ecco alcune info

gatto si riposa

German Rex: cosa c’è di importante da sapere quando di parla di toelettatura? Cosa dobbiamo tener presente nel momento in cui dobbiamo preoccuparci di gestire il pelo e la pulizia di questo particolare gatto? Vediamo qualche informazione a riguardo.

German Rex: pulizia e toelettatura

german rex si coccolano

Esemplari di German Rex, fonte: Instagram german_rex_vom_hause_jun

Cosa dobbiamo sapere riguardo la toelettatura del German Rex? Quali sono i principali punti da prendere in considerazione quando è necessario prendersi cura del suo pelo?

Per capire al meglio quale sia il processo da seguire per un’ottima toelettatura di un esemplare di German Rex si dovrebbe prima di tutto analizzare la tipologia di pelo. Cosa c’è da sapere a riguardo? Cerchiamo di dare delle informazioni basilari sul pelo di questa razza al fine di capire come imparare la pratica della toelettatura, intesa come cura generale del manto e dell’igiene personale del felino.

Pelo: quali sono le sue caratteristiche?

cucciolo di gatto

Esemplare di German Rex, fonte: Instagram, german_rex.de

Qual è la particolarità principale del pelo del German Rex? Ecco ha una caratteristica essenziale che contraddistingue in modo indicativo questa razza: il pelo si presenta nella tipologia “riccio“.

Come mai questo aspetto risulta “strano”? La risposta è banale e molto semplice: il pelo riccio è un elemento che non si trova facilmente nei gatti. Riguardo il German Rex, invece, c’è da fare anche una precisazione. Sembra, infatti, che esso sia uno dei pochi gatti la cui genetica presenta il gene del pelo riccio come dominante.

Tutto questo è stato confermato fin dagli inizi della sua diffusione. Vediamo come andò la questione. Una certa Dottoressa Rose Scheuer-Karpin, verso la metà del secondo scorso, ritrovò casualmente un cucciolo dal pelo riccio (e dunque diverso rispetto allo standard di un qualsiasi gatto a cui era abituata) presso un ex ospedale distrutto dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

Essendo un’appassionata di gatti e incuriosita da questo anomalo gattino ritrovato, la Dottoressa decise di tentare vari accoppiamenti. Lo scopo era quello di capire quale fosse la vera natura del gene del pelo riccio.

Ebbene, in seguito a vari incroci, riuscì a capire che per il German Rex il gene del pelo riccio risulta dominante, a differenza di quanto avviene, invece, per altre razze, come il Devon Rex o il Cornish Rex. Queste ultime, infatti, hanno il gene del pelo riccio come recessivo.

Ecco dunque l’informazione principale riguardo il pelo del German Rex. “Boccoli”, “onde”, “riccioli” (in senso figurato!) sono caratteri specifici di questi splendidi e particolari esemplari. Una volta attestata questa scoperta, si arrivò alla conclusione che tali felini, dunque, siano davvero particolari e caratterizzati da tale essenziale peculiarità.

Manto: informazioni generali

gatti si danno baci

Esemplari di German Rex, fonte: Instagram, german_rex.de

Dunque, il pelo del German Rex è riccio, dunque sembrerebbe essere “anomalo” e particolare rispetto a quello a cui si è abituati. È tenuto abbastanza corto, di lunghezza medio-lunga, quindi non è impossibile da gestire.

Essendo però molto delicato e fragile, questo pelo va comunque curato a dovere. Come ci si prende cura del pelo del gatto? Ogni quanto bisogna spazzolare il pelo del nostro piccolo esemplare di German Rex?

Cosa si deve sapere sulla toelettatura del German Rex? Se volessimo prenderci cura al meglio del nostro felino, è importante tenere sotto controllo il suo pelo e fare in modo che sia sempre districato, pulito e profumato.

Come possiamo fare per riuscire a gestire il tutto nel migliore dei modi? Controllare il pelo quotidianamente è uno dei primi consigli che solitamente va seguito. Poi, spazzolare un paio di volte a settimana, dare un’occhiata e cercare di mantenere il pelo morbido e “liscio” è un ottimo inizio per dare al felino la possibilità di sentirsi più a suo agio con sé stesso.

Sappiamo, infatti, quanto il gatto sia un animale che, di per sé, tenga particolarmente alla sua igiene personale. Se noi, andando in suo aiuto, riuscissimo a provvedere e incrementare tutto questo, non faremmo altro che aumentare la sua fiducia in noi e stabilire un rapporto più solido di amicizia.

Oltre a riuscire a mantenere il pelo morbido, lucente e setoso, spazzolare il nostro amico almeno un paio di volte a settimana è fondamentale anche per altri motivi.

Essendo il gatto un animale molto curioso, che spesso decide di farsi delle belle passeggiate al di fuori delle mura domestiche, dobbiamo tenere presente una cosa. Ci sono buone probabilità che nel suo pelo si annidino dei corpi estranei che, se non trattati a dovere, potrebbero scombussolare l’intero stato di salute del felino.

Arrivando alla pelle o intrecciandosi sul pelo tutto intrecciato, tali corpi potrebbero causare dei problemi a livello dermatologico, infettivo o creare delle infiammazioni.

Ecco perché è fondamentale controllare sempre il corpo del nostro amico, al fine di renderci conto anche del suo stato di benessere. Oltre a questo, nel momento in cui il felino capirà che quella pratica fastidiosa quale la spazzolatura non farà altro che andare incontro anche al suo interesse personale, si sentirà coccolato e più al sicuro.

Abituare il gatto fin da piccolo alle spazzole, inoltre, è fondamentale. Questa pratica non è sempre molto gradita al nostro piccolo amico a 4 zampe, dunque è molto importante cercare di relazionarci con lui e fargli prendere confidenza con la cosa.

Si deve poi scegliere con attenzione lo strumento da utilizzare. Quali sono i pettini che solitamente servono? Un cardatore, una spazzola a setole, una spazzola metallica. Da sottolineare inoltre il fatto che dobbiamo fare sempre molta attenzione a come trattare il pelo del nostro German Rex. Esso, infatti, è molto delicato e sensibile, dunque bisogna saperci fare e sapere dove mettere le mani!

Pelo del German Rex: delicatezza e problemi

gattini si rilassano

Esemplari di German Rex, fonte: Instagram, german_rex.de

Il pelo riccio del German Rex deve essere sempre districato con cura e attenzione. Come mai tutta questa accortezza? Oltre al fatto che prendersi cura del pelo del gatto è importante perché aiuta il nostro felino a non ingerire palle di pelo accumulate e a leccarsi in modo sicuro senza la possibilità di mandare giù sporcizia, c’è anche un altro fattore.

Il German Rex soffre molto spesso di alopecia. Questa è un problema che riguardo proprio la caduta totale o parziale del pelo del gatto. Può essere causata da tantissimi fattori, primo fra tutti il leccarsi eccessivo: perché il gatto si lecca?

Solitamente, come ben sa ogni appassionato di felini, il gatto è un animale che si lecca costantemente perché deve e vuole provvedere da solo alla propria pulizia. Questo però può anche portarlo a ingerire, come già sottolineato, delle sostanze che ledono il suo organismo.

Nei casi più gravi, invece, il leccarsi eccessivo comporta la perdita di pelo soprattutto in alcune particolari zone del corpo. Le cause possono essere molte:

  • noia
  • stress
  • depressione
  • fastidi particolari
  • corpi estranei che creano prurito o dolore
  • malattie della pelle
  • carenza di vitamine
  • alimentazione sbagliata che crea problemi
  • sviluppo di allergie

Cosa fare? Potremmo provare ad evitare che il problema dell’alopecia si verifichi o cercare di capire come si possa aiutare il nostro felino a sentirsi meglio. Provvedere alla protezione del suo pelo e al controllo costante della sua salute è un buon punto di partenza. Il benessere generale psico-fisico del nostro German Rex è quello che ci vuole.