Siberiano

Siberiano
Gatto Siberiano nella neve

Esemplare di Gatto Siberiano

Dati generali
Etimologia Il nome ne indica l’area d’origine
Genitori Gatto domestico x gatto selvatico dei boschi
Presente in natura No
Longevità 15-20 anni
Impieghi Animale da compagnia
Riproduzione
Fecondità Riproduzione concessa solo tra gatti della stessa razza

Come si addice ad un gatto proveniente dal nord della Russia, il gatto Siberiano possiede un magnificente mantello di pelo semilungo o lungo che non solo lo protegge dalle intemperie ma gli dona un aspetto affascinante e imponente.

A primo impatto il gatto Siberiano somiglia al Maine Coon e al gatto delle foreste norvegesi, ma si differenzia da questi ultimi per il corpo e la testa più rotondi.

Il manto del gatto Siberiano può presentarsi in svariati colori e motivi, ma il marrone striato sembra essere il più famoso.

È molto portato alla vita casalinga, è affettuoso e va d’accordo con tutti, bambini, altri gatti e cani inclusi. Il gatto siberiano è anallergico quindi è perfetto per coloro che sono allergici ai gatti.

Scheda informativa del Siberiano
Taglia Grande
Per bambini Predilige il rapporto con bambini che gli sapranno riservare la giusta educazione e rispetto
Con altri gatti Di norma preferisce abitare in una casa senza altri gatti, sarà necessario un buon lavoro di socializzazione
Con cani Un graduale avvicinamento ad uno di loro sarà necessario prima che possa instaurare un rapporto
Anallergico No
Tendenza al sovrappeso Il suo manto tondeggiante può trarre in inganno in merito alla sua stazza e peso, ma è comunque necessario mantenere un’alimentazione adeguata
Tendenza a fuggire La pelliccia folta offre un ottimo riparo dal freddo, il che favorisce un’indole avventuriera, sarà necessario tenerlo sott’occhio per scongiurare una fuga

Origini storiche della razza

Il gatto Siberiano proviene dalla Russia e dal severo clima della Siberia, motivo per il quale possiede tre strati di pelo. Non si sa esattamente quando e come i gatti a pelo lungo fecero la loro comparsa in Siberia ma si pensa che la razza arrivò attraverso immigrati Russi che li portarono con loro.

La caratteristica del pelo lungo tipica del gatto Siberiano sembra si sia sviluppata in 3 differenti aree geografiche: Russia, Persia (Iran) e Asia Minore (Turchia). È possibile però che essa originariamente si sia sviluppata in Russia e che i gatti Russi a pelo lungo si siano sparsi fino a raggiungere la Turchia e che incrociandosi con i gatti locali abbiano dato vita alla razza Angora (Turchia) e Persiana (iran).

Si pensa che i gatti Siberiani esistano da almeno mille anni, ma fecero la loro prima comparsa nel nord America soltanto attorno al 1990, portati come merce di scambio tra un allevatore russo Nelli Sachuk e l’allevatrice americana Elizabeth Terrell che li barattò con dei gatti Himalayani. Essa spese migliaia di dollari nell’acquisto di più gatti e fece in modo che la razza Siberiana fosse riconosciuta in America.

I gatti Siberiani sono riconosciuti dalla International Cat Association e sono messi in mostra nella categoria Miscellaneous negli show della Cat Fanciers Association.

Non si sa esattamente quando e come i gatti a pelo lungo fecero la loro comparsa in Siberia ma si pensa che la razza arrivò attraverso immigrati Russi che li portarono con loro. La caratteristica del pelo lungo sembra si sia sviluppata in 3 differenti aree geografiche: Russia, Persia (Iran) e Asia Minore (Turchia). È possibile però che essa originariamente si sia sviluppata in Russia e che i gatti Russi a pelo lungo si siano sparsi fino a raggiungere la Turchia e che incrociandosi con i gatti locali abbiano dato vita alle razza Angora (Turchia) e Persiana (Iran).

Prezzo

Questo fattore dipende dalla disponibilità e dalla linea di sangue, il cosiddetto pedigree. Il costo di un esemplare ancora cucciolo si aggira attorno ai mille euro. Questo a dimostrazione di quanto questa razza sia considerata preziosa.

Sul territorio nazionale sono presenti 16 allevamenti riconosciuti, e il consiglio è sempre quello di affidarsi a loro, così da evitare di imbattersi in truffe online. Soprattutto quando si tratta di certe cifre, la purezza deve essere più che certa.

Carattere

Il gatto Siberiano è un gatto affettuoso con una buona dose di giocosità e personalità. Come i Maine Coon, i gatti Siberiani sono molto curiosi nei confronti dell’acqua, sono intelligenti e pieni di risorse. Nonostante la loro taglia sono molto agili e grandi saltatori.

I gatti Siberiani sono gatti socievoli, molto inclini alla compagnia dell’uomo e hanno bisogno di stare attorno ai propri padroni, tanto che spesso attendono il loro ritorno vicino la porta di casa. Sono dei gatti molto vocali e usano vari tipi di miagolii e fusa per esprimersi.

Al contrario di altri gatti, amano molto essere spazzolati e non è raro che si godano questo momento accucciati sulle gambe del proprio padrone. Amano tutti i tipi di giocattoli e trasformano qualsiasi cosa abbiano sotto zampa in un gioco.

Caratteristiche fisiche

Zampe

Tipicamente le zampe sono di media lunghezza con ossatura massiccia; le zampe posteriori del gatto Siberiano sono leggermente più lunghe delle anteriori, le estremità delle zampe sono grandi e rotonde con le dita dotate di ciuffi di pelo.

Corpo

Il corpo del gatto Siberiano è di media lunghezza, il posteriore è leggermente arcuato e più alto rispetto alle spalle per via della maggiore lunghezza delle zampe posteriori rispetto a quelle anteriori, la pancia arrotondata a forma di barilotto gli dona un’aria possente, l’ossatura e la muscolatura sono massicce e forti.

Peso e altezza

Sono variabili che cambiano soprattutto a seconda del sesso dell’esemplare che ci si ritrova di fronte. Di solito le femmine sono più minute e leggere dei maschi, ma si tratta comunque di una taglia medio-grande o grande. Ecco perché l’altezza, al garrese, si aggira intorno ai 35/40 centimetri.

Per quanto riguarda il peso, invece, si parla di un range che va dai tre ai cinque chili per le femmine; dai cinque ai nove per i maschi.

Testa

La testa del gatto Siberiano è rotonda, larga e piatta, ben proporzionata al resto del corpo. La fronte è ampia, il muso è arrorotondato e corto, gli zigomi non sono né particolarmente alti né accentuati, il mento è rotondo e in linea col naso, il collo è robusto e muscoloso.

Le orecchie sono medio-grandi, rotonde, larghe alla base e inclinate leggermente in avanti.

Gli occhi sono grandi, espressivi e quasi del tutto rotondi, il loro angolo esterno punta leggermente verso la base dell’orecchio. Il colore degli occhi solitamente varia tra il verde, oro, oro-verde e rame. Nei siberiani col pelo colorpoint gli occhi sono azzurri.

Coda

La coda del gatto Siberiano è di media lunghezza, un pò più corta della lunghezza del corpo, larga alla base e affusolata in punta, il pelo è spesso e distribuito equamente.

Pelo

Il pelo può essere medio-lungo o lungo a triplo strato. I peli sulle scapole e nella parte bassa del petto dovrebbero essere spessi e leggermente più corti. La gorgiera è abbondante e piena. La consistenza del pelo può variare da ruvido a morbido a seconda del colore.

Nei gatti Siberiani adulti il sottopelo è aderente e si inspessisce quando il clima è freddo.

Colore

Nel gatto Siberiano tutti i colori e tutte le combinazioni di colore sono riconosciute, con o senza bianco. Le colorazioni classiche sono rosso, nero e tartaruga.

Esistono anche le varietà silver, smoke, crema, blu, blucrema e colorpoint (anche chiamato Neva Masquerade). Una delle colorazioni più popolari è invece il marrone striato.

Cuccioli

La maturità sessuale del Siberiano arriva a quattro o cinque anni, ma già a un anno è in grado di riprodursi. Di solito la gravidanza dura due mesi e nascono dai tre ai sei cuccioli. Gli occhi li aprono nella prima settimana di vita e hanno bisogno del nutrimento del latte materno per circa un mese.

È consigliabile che già dalle prime settimane di vita stiano a contatto con le persone, così da sviluppare un’indole più socievole e un temperamento più affettuoso.

I cuccioli nascono sempre rosa, il colore del pelo sarà visibile più avanti ed è più pallido rispetto a quello di chi ha raggiunto la maturità: si intensifica con il passare del tempo.

Salute

I gatti Siberiani possono ereditare una malattia che si chiama Cardiomiopatia Ipertrofica. La cardiomiopatia ipertrofica è la forma più comune di malattie vascolari nei gatti e causa l’inspessimento del muscolo cardiaco. Consultare come sempre il proprio veterinario di fiducia per controllare periodicamente la salute del proprio gatto.

Indicazioni sull’alimentazione

Come per qualsiasi amico a quattro zampe, bisogna fare attenzione che segua una alimentazione sana e bilanciata, che gli garantisca il giusto apporto di tutti i nutrienti di cui necessita: minerali, vitamine, proteine e fibre.

Il Siberiano mangia con gusto sia il cibo fresco, meglio se a base di carne cruda e pesce bollito, sia quello confezionato. In commercio esistono delle linee di cibi creati appositamente per rispondere a queste esigenze. Ce ne sono alcuni anche per contribuire all’igiene orale.

Se fa un corretto esercizio fisico e non si esagera con le dosi, non dovrebbe avere particolari problemi di obesità. È abbastanza autonomo e si regola da solo: possiamo lasciare a sua disposizione del cibo che consuma secondo le proprie esigenze, senza mai eccedere.

Toelettatura

Trattandosi di una razza molto resistente, che riesce a sopportare le basse temperature, il mantello non ha bisogno di cure particolari. È necessario, però, spazzolarlo tutti i giorni, soprattutto durante i periodi di muta (con un pettine antistatico a denti larghi) perché è facile che – leccandosi – si creino boli di pelo.

Allevamenti

Il gatto Siberiano è molto diffuso in Italia, tanto che l’Anfi ha riconosciuto 16 allevamenti specializzati. Gli unici a quali è il caso di affidarsi, pretendendo sempre tutte le certificazioni di rito.

Ne troviamo due in Piemonte, a Bra e Leini; due in Abruzzo, a Chieti e Pescara; uno in Trentino Alto Adige, a Marco di Rovereto; tre in Emilia Romagna, a Luzzara, Reggio Emilia e Pianoro.

Poi ce ne sono tre a Roma (nel Lazio) e quattro in Lombardia (a Milano, Alagna Lomellina, Lovere e Dalmine); infine, uno in Veneto (a Serravalle Sesia).

Prendersi cura del Siberiano

Se segue una corretta socializzazione fin dalle prime settimane di vita, è perfetto anche per le famiglie con bambini. A patto, però, che le sessioni di gioco tra bipedi e quadrupedi siano sempre supervisionate da un adulto: si tratta sempre di felini, e soprattutto nel Siberiano l’istinto selvatico può far capolino in qualsiasi momento. Il fatto che ami stare in compagnia dell’uomo lo rende ideale anche per gli anziani.

Curiosità

Il gatto Siberiano è ideale per le persone allergiche ai gatti poiché produce pochissima Fel D1, la vitamina responsabile delle allergie: talmente poca che per l’uomo è impossibile percepirla.